Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Buon anno nuovo ai Buschesi

Con la promessa di lavorare ogni giorno per renderlo il migliore possibile

Ultimo aggiornamento: 27-12-2014

Il sindaco, Marco Gallo

A fine anno il sindaco Marco Gallo fa il punto dei suoi primi sei mesi di lavoro. “Lo scorso maggio ho raccolto il testimone dal mio predecessore Luca Gosso con la promessa di lavorare in continuità e sintonia con il recente passato. Ho cercato di farlo giorno dopo giorno, con il sostegno degli assessori, del mio gruppo ed anche, in alcuni casi, delle opposizioni, che ringrazio per la volontà costruttiva che stanno dimostrando, pur nel rispetto dei rispettivi ruoli”.

 

Edifici scolastici

La ristrutturazione dell’edificio che ospita le scuole medie, con i suoi 350 studenti, sta andando avanti e nel 2015 un’altra importante tranche sarà messa in cantiere grazie allo sblocco dei fondi del Governo Renzi.

 

Viabilità

Presto prenderà forma il progetto della rotonda “Sedamyl” sulla strada regionale, mentre prosegue l’opera di prevenzione sulla sicurezza stradale anche con il posizionamento di nuovi strumenti, come i box prevelox sulle strade più trafficate e si pensa al ricollocamento anche dei semafori rallenta traffico.

Inoltre, in questi ultimi giorni dell’anno, l’ufficio tecnico comunale sta predisponendo gli atti del bando per la realizzazione di un ulteriore tratto di pista ciclabile lungo la regionale 589 dalla rotonda di Loreto i direzione Cuneo, grazie al contributo regionale di  cofinanziamento. L’importo ottenuto è di 75 mila euro, mentre il costo comprensivo previsto ammonta a 150.000: per la rimanente cifra si ricorrerà a fondi propri, derivanti dagli oneri di urbanizzazione.

 

Salvaguardia di del territorio

Il Comuneha recentemente partecipato al bando regionale per lavori di sistemazioni idrauliche, regimazione acque piovane collinari, consolidamento movimenti franosi: in questi giorni è stato inviato alla Regione il progetto preliminare predisposto dall’ufficio tecnico.

 

Cittadella della salute

Si continua  a lavorare nel cantiere dell’ampliamento della casa di riposo, a cura, ora, dell’Ospedale Civile. In accordo con l’Asl, si sta per concretizzare l’obiettivo di ricollocazione delle strutture sanitarie e assistenziali, con un  progetto che darà un nuovo volto funzionale alla città. Infatti, mentre parte della nuova ala della casa di riposo comunale ospiterà il poliambulatorio, sarà  demolita l’obsoleta struttura prefabbricata al piano terra sul lato ovest dell’ospedale. Contemporaneamente la casa di riposo potrà mettere a norma i locali esistenti e disporre di un nuovo salone e altri spazi accessori mentre al secondo piano troveranno spazio mini-alloggi per autosufficienti.

 

Cultura

Nonostante le sempre crescenti ristrettezze finanziarie, stiamo cercando di non far venir meno risorse al settore cultura, che non va considerato meno degno d’attenzione. Il rilancio da parte dell’Istituzione comunale dell’Istituto Vivaldi, che ha incominciato una nuova stagione allargando i corsi alla danza e alla recitazione e che con il progetto Crescere in libertà entra nelle scuole cittadine dal nido alle medie, testimonia il nostro impegno in questo campo, mentre sono allo studio idee per  nuove manifestazioni.

 

Numeri a posto

Il Consiglio comunale di fine novembre ha approvato  all’unanimità  l’assestamento di bilancio 2014. Un voto significativo per cui ringrazio tutti i consiglieri.  Nonostante i  tagli dello Stato, i numeri di fine anno ci hanno permesso l’utilizzo di 124.000 euro in più rispetto al previsto: soldi destinati ad investimenti e non al pagamento delle spese correnti come sono purtroppo costretti a fare molti altri Comuni.

 

Attività  amministrativa

Durante l'anno sono state adottate 222  delibere di Giunta (della quali 150 da giugno) e 58 di Consiglio (della quali 45 da giugno).

 

Ricerca di nuove risorse per l’economia locale

Sono stati avviati nuovi contatti per  partecipare più attivamente alle reti di promozione turistica locale, puntando in particolare ad inserirci negli itinerari naturalistici capaci di valorizzare sia i prodotti della nostra pianura sia la bellezza della nostra collina.

 

Difficoltà e aiuto

Non possiamo però nascondere che il Comune in passato poteva permettersi ben altri investimenti, da solo o in partnership  con altri enti, pubblici e privati e che la mancanza di lavoro e la difficoltà quotidiana di tirare avanti ci sono anche a Busca. Con il Consorzio socio-assistenziale e le associazioni di volontariato sociale cerchiamo ogni giorno di rendere più attiva la rete locale per dare risposte concrete e immediate.

 

A questo riguardo voglio qui rendere onore e merito  a tutte le associazioni di Busca: senza l’attività costante, silenziosa e premurosa di tantissime persone che regalano alla comunità ore e ore di lavoro e presenza in tanti diversi campi della vita sociale, Busca sarebbe enormemente più povera, in tutti i sensi.

 

Auguri cari a tutti, con la promessa che noi amministratori lavoreremo ogni giorno accanto ai Buschesi per mantenere la città un buon luogo dove vivere e far nascere e crescere i propri figli.

NELLA FOTO: Il sindaco, Marco Gallo