Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Al via i lavori della pista ciclabile da Costigliole a Busca della Eurovelo8
E’ una tratta della ciclovia internazionale del Mediterraneo, che collega la Spagna alla Grecia e a Cipro
Ultimo aggiornamento: 19-1-2023

L'obiettivo del progetto è migliorare la fruibilità dei collegamenti a favore non soltanto dei turisti, ma anche dei residenti e dei pendolari e consentire il collegamento strategico con Cuneo e con Saluzzo, anche con l’utilizzo integrativo del trasporto pubblico locale
Incominceranno lunedì prossimo, 23 gennaio,  i lavori per la realizzazione del tratto da Costigliole Saluzzo a Busca della pista ciclabile Eurovelo8 “del Mediterraneo”,  che collega Cadice, in Spagna, ad Atene e a Cipro. La ditta Cogibit di Scarnafigi, che si è aggiudicata l’appalto, inizia con la posa delle tubature e l’allargamento da via Bisognetta a Costigliole, da dove si proseguirà verso Busca sulle strade regionali, provinciali, comunali e intercomunali via Antica di Costigliole, centro, borgo Biandone, antico ponte sul Maira, regionale 589, provinciale 174 Busca-Caraglio, via Antica per Cuneo.

Il percorso cicloturistico è sulla direttrice fra Torinese e Cuneese che congiunge altri  34 Comuni,  per un progetto turistico-sportivo di grande interesse  e portata. “Si tratta – dice il sindaco Marco Gallo – di una importante opportunità per inserire Busca nelle reti turistiche che portano il nostro territorio ad una attenzione internazionale, con specifica attinenza alla promozione nel settore ecosostenibile”.

“Ringraziamo l’ufficio tecnico comunale di Busca – aggiunge l’assessore Ezio Donadio - che segue il complesso iter del progetto, il cui appalto è portato avanti con  il Comune di Costigliole, per un costo di 735 mila euro, finanziato per la maggior parte dalla Regione ed inoltre dai Comuni di Busca, per 168 mila euro,  e di Costigliole,  per 126.000 euro. Saranno realizzati lavori di messa in sicurezza del percorso per renderlo particolarmente dedicato ai ciclisti e anche ai camminatori e ai runner. L’obiettivo è, però,  nel suo complesso, migliorare la fruibilità a favore non soltanto dei turisti, ma anche dei residenti e dei pendolari e consentire il collegamento strategico con Cuneo e con Saluzzo, anche con l’utilizzo integrativo del trasporto pubblico locale. Sono previste opere infrastrutturali, come passerelle, tratti urbani di pista ciclabile, segnaletica orizzontale e verticale e saranno installate, in punti strategici, colonnine di ricarica per l’e-bike e rastrelliere e punti di sosta attrezzati”.
 
EuroVelo
La ciclovia EuroVelo8 attraversa il territorio buschese da Costigliole  verso Cuneo nella dorsale Torino–Limone, fino al confine con la Francia;  in Italia il percorso continua da  Torino  verso Pavia, Ferrara, Venezia al confine alla Slovenia per totali 950 chilometri. La EuroVelo 8 è la pista ciclabile  del Mediterraneo, che passa per Spagna, Francia, Italia, Slovenia, Croazia, Montenegro, Albania: in tutto oltre 5 mila chilometri.  Il percorso prevede il superamento di diversi passi di montagna, e da questo punto di visto è uno dei più difficili della rete EuroVelo, che conta una rete di 14 itinerari ciclabili di lunga percorrenza attraverso tutta l’Europa, per circa 70 mila chilometri dedicati alle due ruote, di cui sono già stati realizzati oltre la metà.
NELLA FOTO: L'obiettivo del progetto è migliorare la fruibilità dei collegamenti a favore non soltanto dei turisti, ma anche dei residenti e dei pendolari e consentire il collegamento strategico con Cuneo e con Saluzzo, anche con l’utilizzo integrativo del trasporto pubblico locale
NELLA FOTO: Eurovelo8 “del Mediterraneo” collega Cadice, in Spagna, ad Atene e a Cipro
NELLA FOTO: Il tratto da Costigliole Saluzzo a Busca della pista ciclabile del circuito Eurovelo8
NELLA FOTO: EuroVelo è una rete di 14 itinerari ciclabili di lunga percorrenza attraverso tutta l’Europa, per circa 70 mila chilometri dedicati alle due ruote