Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Dal 13 gennaio Schermi d'autore stagione invernale al cinema Lux
Il cineclub Méliès presenta otto titoli di altissimo profilo, scelti anche per festeggiare i 65 anni di attività della sala. Abbonamneto a 15 euro. Venerdì 11 febbraio  sarà ospite a Busca l’attore protagonista Fabio Sartor
Ultimo aggiornamento: 3-1-2022

Venerdì 11 febbraio  sarà ospite a Busca l’attore protagonista Fabio Sartor
Al cinema Lux torna la stagione invernale d’essai curata dal cineclub Méliès con una scelta di titoli di altissimo profilo, scelti anche per festeggiare i 65 anni di attività della sala: in programma da giovedì 13 a venerdì 11 marzo   otto opere in doppia serata al giovedì e al venerdì alle ore 21.

La seconda rassegna stagionale si aprirà ufficialmente giovedì 13 e venerdì 14 gennaio prossimi, dopo il conferimento del PAM2022 a Silvio Orlando, con “Supernova” del cineasta inglese Harry Macqueen, presentato con successo alla Festa del Cinema di Roma: Sam e Tusker si conoscono da vent’anni e da allora sono una coppia. Dopo che a Tusker è stata diagnosticata una demenza in rapida progressione, i due vogliono fare un ultimo viaggio attraverso l’Inghilterra… nel cast due interpreti eccezionali - Stanley Tucci e Colin Firth.

Giovedì 20 e venerdì 21 gennaio il discusso vincitore del Festival di Cannes, “Titane” della regista francese Julia Ducournau: un giovane uomo con il volto pieno di lividi viene trovato in un aeroporto. Sostiene di essere Adrien Legrand, un ragazzo scomparso dieci anni prima. Per suo padre, Vincent, questa è la fine di un lungo incubo.

Giovedì 27 e venerdì 28 gennaio in programma il sorprendente “Un figlio" del regista tunisino Mehdi Barsaoui, presentato a Venezia77: ambientato durante l'estate del 2001, racconta la storia di una famiglia, che di ritorno da un viaggio in Tunisia, subisce un'imboscata. Nell'agguato terroristico rimane gravemente ferito Aziz, un bambino di undici anni, come reagirà la famiglia?

Giovedì 3 e venerdì 4 febbraio “Nowhere special” del cineasta inglese Umberto Pasolini (già autore di “Still life): John è un lavavetri di 35 anni che accudisce il figlio di 4, dopo che la madre se n’è andata. A John restano pochi mesi di vita e decide di trascorrerli cercando la famiglia perfetta a cui affidare il piccolo… presentato a Venezia, ha commosso pubblico e critica.

Giovedì 10 e venerdì 11 febbraio “The italian banker” del regista Alessandro Rossetto: nei saloni di una grande villa veneta, si sta svolgendo una festa esclusiva, uomini in giacca blu, signore in abito lungo. Molti di loro hanno perso milioni a causa del crollo della Banca Popolare del Nordest…
In questa occasione, venerdì 11 febbraio  sarà ospite a Busca l’attore protagonista Fabio Sartor.
Fabio Sartor: attore italiano, ha studiato alla facoltà di Architettura dell'Università di Venezia (IUAV) con Vittorio Gregotti, Aldo Rossi e Massimo Cacciari e contemporaneamente presso il Teatro a l'Avogaria di Venezia diretto da Giovanni Poli. Ha lavorato in teatro con registi quali Giorgio Strehler, Peter Stein, Klaus Gruber, Luca Ronconi, Robert Fortune, Luca Barbareschi, Antonio Calenda, Giancarlo Marinelli, Patrick Rossi Gastaldi. Importanti collaborazioni anche sul grande schermo, con Mel Gibson, Marlene Gorris, Diane Kurys, Peter Greenaway, Ruggero Deodato, Giuseppe Piccioni, Enrico Oldoini, Pappi Corsicato. Nel ricco curriculum anche collaborazioni internazionali, da Wim Wenders a Pina Bausch.
 
Giovedì 17 e venerdì 18 febbraio una delle opere più interessanti del panorama cinematografico internazionale, a firma del regista giapponese Ryusuke Hamaguchi, “Drive my car”: un attore e regista che ha da poco perso la moglie per un'emorragia cerebrale, accetta di trasferirsi a Hiroshima per gestire un laboratorio teatrale. Qui, insieme a una compagnia di attori e attrici che parlano ciascuno la propria lingua, lavora ad un interessante allestimento dello Zio Vanja di Cechov…

Giovedì 3 e venerdì 4 marzo l’ultimo lavoro della talentosa cineasta francese Celine Sciamma “Petite maman”: la nonna di Nelly, che ha otto anni, muore in una casa di riposo. Lei e i genitori raggiungono quella che era la sua abitazione per sistemarla per una probabile vendita. La mamma, Marion, ritrova ciò che possedeva quando era bambina e racconta di una capanna costruita nel bosco che si trova nei pressi dell’abitazione…presentato alla Berlinale e vincitore del Premio Alice nella Città.

Giovedì 10 e venerdì 11 marzo chiude il ciclo invernale l’opera firmata dalla regista tedesca Maria Schrader “I’m your man": Alma è un'archeologa che lavora a Berlino, e non pensa ad altro che al suo grande progetto di ricerca. L'unica eccezione è un favore a un collega, per il quale si presta come "collaudatrice" dell'ultimissima tecnologia in fatto di robotica: un androide-partner costruito su misura per soddisfarne ogni desiderio fisico, emotivo o intellettuale. Quali saranno i risultati? Vincitore dell’Orso d’argento a Berlino e candidato per la Germania all’Oscar per il Miglior Film Internazionale.
 
Protocollo anti-pandemico
Il cinema Lux apre osservando con attenzione il protocollo anti-CoViD con obbligo di mascherina FFP2, igienizzazione delle mani, registrazione delle presenze in cassa e conservazione dei dati per quindici giorni, obbligo di Super Green pass dai 12 anni (salvo modifiche approvate in corso d’opera da parte del CTS).
 
Tariffe
L’abbonamento alle otto proiezioni costa 15 euro (compresa la tessera associativa ANCCI-Méliès stagione 2021-22); il biglietto singolo costa 5 euro a spettacolo. È possibile sottoscrivere l'abbonamento direttamente in sala, in occasione degli spettacoli di rassegna. Confermati i servizi che ormai segnano la differenza del circolo con le realtà simili: l'introduzione alla visione precedente la proiezione ed il voto del pubblico. Tante sorprese attendono i partecipanti al ciclo di proiezioni. I prezzi, decisamente competitivi, sono possibili grazie al supporto dei molti sponsor che hanno sostenuto l'attività del Circolo (l'elenco completo è disponibile sul sito www.cinemaluxbusca.it nella pagina "partnership").
Info: www.cineclubmelies.it , direttivo@cineclubmelies.it  tel.  349.1817658.
NELLA FOTO: Venerdì 11 febbraio sarà ospite a Busca l’attore protagonista Fabio Sartor
NELLA FOTO: Il cineclub Méliès presenta otto titoli di altissimo profilo, scelti anche per festeggiare i 65 anni di attività della sala
NELLA FOTO: La cartolina della rassegna