Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Da giovedì aperte le iscrizioni ai vaccini per gli over 60
E da domani scuole riaperte in presenza fino alla prima media. I buschesi attualmente positivi, secondo i dati della Regione, sono 150, mentre i guariti dall'inizio dell'anno sono 184
Ultimo aggiornamento: 6-4-2021

da giovedì 8 aprile possono dare le preadesioni al vaccino anticovid19 coloro che hanno tra i 60 e i 69 anni, compresi tutti i nati nel 1961: per farlo occorre andare su www.ilPiemontetivaccina.it
Chiusi dallo scorso 15 marzo, con l’entrata in zona rossa del Piemonte, da domani, mercoledì 7 aprile, si riaprono in presenza gli asili nido, le scuole dell’infanzia, primaria e la prima media. La decisione del governo è in deroga alle regole della zona rossa, che per il resto rimane in vigore in tutta la Regione, mentre il presidente dell'Associazione nazionale dei presidi, Antonello Giannelli, ha dichiarato che oltre l'80% del personale scolastico italiano è stato vaccinato.

A questo proposito, da giovedì 8 aprile possono dare le preadesioni al vaccino anticovid19 coloro che hanno tra i 60 e i 69 anni, compresi tutti i nati nel 1961: per farlo occorre andare su www.ilPiemontetivaccina.it

“Sollecitiamo - dice il sindaco Marco Gallo  - tutti i buschesi che ne hanno diritto ad aderire. Vaccinarsi è il solo modo che ci permetterà di uscire dalla pandemia”.

Prosegue così la campagna di vaccinazione per la popolazione in Piemonte che era iniziata il 15 febbraio, quando  i medici di medicina generale avevano iniziato a raccogliere l’adesione alla vaccinazione degli assistiti con più di 80 anni (che a Busca sono 742, dei quali 451 femmine e 291 maschi). Da  15 marzo erano  incominciate le prenotazioni sul portale www.ilPiemontetivaccina.it per chi ha tra i 70 e i 79 anni (che a Busca sono 1040, dei quali 529 femmine  e 511 maschi) e delle persone estremamente vulnerabili. Ora tocca agli over sessanta che a Busca sono 1378, dei quali 672 femmin e 706 maschi.

In queste tre fasce è compreso circa un terzo della poplazione adulta della città. Tra i vaccinati (con prima dose)  a Busca da oggi si contano anche gli ospiti  della  centro diurno Casamica e della residenza Villa Ferrero.

Aiuto alle prenotazioni e ai trasporti con Cri
Rircordiamo che la  Croce Rossa di Busca organizza un servizio telefonico di aiuto per le prenotazioni delle persone che non possono usufruire di un computer ed inoltre il Comune, con la Cri, mette a disposizione un servizio di trasporto ai punti vaccinali per chi ne ha bisogno: per ricevere assistenza bisogna telefonare al numero 0171.945658 dalle ore 8 alle ore 17, dal lunedì  al venerdì e l’interessato deve avere a portata di mano la propria tessera sanitaria.

Rincordiamo anche che  dobbiamo continuare sempre a rispettare le regole fondamentali di sicurezza, mascherine - distanziamento -  igiene,  e che la zona rossa è giustificata da un ancora alto livello di circolazione del virus: i buschesi attualmente positivi, secondi i dati della Regione, sono 150, mentre i guariti dall'inizio dell'anno sono 184.
NELLA FOTO: da giovedì 8 aprile possono dare le preadesioni al vaccino anticovid19 coloro che hanno tra i 60 e i 69 anni, compresi tutti i nati nel 1961: per farlo occorre andare su www.ilPiemontetivaccina.it