Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Fitwalking Solidale Busca, ancora in crescita i partecipanti
Un fondamentale momento di unione e di festa
Ultimo aggiornamento: 17-9-2023

La partenza
Dalla 700 a 3.310, dalla prima all’ottava edizione:  così è cresciuta  Fitwalking Solidale Busca e non c’è commento che riassuma meglio la riuscita di una manifestazione che sa unire la pratica sportiva al senso di comunità e alla solidarietà. Questa mattina gli organizzatori del Comitato con gli amministratori comunali e tantissimi volontari, a cominciare dal del Lions Club Busca e Valli, presente con i service  Strides per la prevenzione del diabete, hanno  festeggiato  i  3.310 + 1 iscritti: il pettorale 3.311 è andato di diritto al coordinatore del comitato Valter Marino. La passeggiata per tutti, compresi gli amici a quattro zampe, tra le bellezze della città e della collina circostante, su tre tipologie di percorso da 5, 7 e 10 chilometri, sostiene  le scuole e le associazioni sportive del territorio e nelle precedenti edizioni ha devoluto a fini benefici oltre sessantamila euro. Prima della partenza è stata premiata la buschese pluricampionessa di ciclismo granfondo Samantha Arnaudo. “La nostra Fitwalking – hanno sottolineato il sindaco Marco Gallo e l’assessore allo Sport Diego Bressi – è diventata un fondamentale momento di unione e di festa per tutti i buschesi. Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno lo hanno permesso”. Bravi come sempre i due speakers della giornata, Giulio Botto e Giangi Giordano, che hanno condotto l’evento con grande verve.

Oltre al Comitato organizzatore occorre citare anche le altre associazioni di volontariato che collaborano con grande spirito di partecipazione:  il Circolo Endas Cuneo Centro e inoltre Leo Club Busca e Valli, Croce Rossa Italiana di Busca, il Gruppo comunale di Protezione civile, il gruppo Ana, il Sai Il Tricolore Busca, l’associazione La cura nello sguardo, Assoimprese Busca per un totale di un centinaio di volontari al lavoro nell’organizzazione.
NELLA FOTO: La partenza