Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Un cortometraggio girato interamente al castello del Roccolo
"Beata Beatrix"  della regista e attrice Diana Dell’Erba è ambientato a metà Ottocento nel mondo culturale dei Pre Raffaelliti
Ultimo aggiornamento: 23-11-2022

Le riprese al castello del Roccolo
Beata Beatrix è il titolo del cortometraggio della regista e attrice Diana Dell’Erba girato interamente al castello del Roccolo, le cui riprese si stanno concludendo tra oggi e domani.

La vicenda è ambientata a fine ‘800 e trova la sua giusta ambientazione proprio nel castello neogotico sulla collina di Busca che fu edificato a partire dal 1831 per volere del marchese Roberto Taparelli d'Azeglio, fratello del più celebre Massimo, e della consorte Costanza Alfieri di Sostegno e utilizzato dal 1831 al 1862 come luogo di villeggiatura estiva e autunnale.

Il corto narra  la vera storia,  tormentata e appassionata vissuta nel mondo culturale dei Pre Raffaelliti, di Dante Gabriele Rossetti, interpretato da Eugenio Di Fraia, e della sua Musa, Elisabeth Siddal, Diana Dell’Erba, musiche di Marco Robino, foto Daniele Ratti.

La Casa di produzione è  L’Altrofilm del produttore Louis Nero, consulente artistico Luca Beatrice Prodotto dalla casa di produzione Louis Nero Film, vincitore del Short Film Fund della Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno del Comune di Busca e sponsor Otto&Mezzo Cashmere.


Tra gli attori presenti sul set  citiamo Diego Casale, Alessandro Danzi, Simone Nepote, Marco De Ambrogio, Danilo Bruni, Anna Cuculo, Attilio Cottura. Tra le comparse, i componenti dei gruppi storici Historia Subalpina, Nobiltà Sabauda. Le Vie del Tempo.
Il film uscirà nel prossimo aprile e ancora non si conoscono le modalità della distribuzione.
 
NELLA FOTO: Le riprese al castello del Roccolo
NELLA FOTO: Si gira in costume nel parco del Roccolo
NELLA FOTO: I protagonisti della vicenda