Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Il 6 ottobre riprende al cinema Lux il ciclo d’essai Schermi d’autore
Doppio appuntamento al Lux nelle serate del giovedì e del venerdì alle ore 21. Venerdì 14 ottobre, in occasione della proiezione di “Brotherhood”, sarà presente il regista Francesco Montagner e venerdì 25 novembre, per  “Io sto bene”, sarà a Busca  l’attore Alessio Lapice
Ultimo aggiornamento: 26-9-2022

I film in rassegna
Riprende al cinema Lux il ciclo d’essai “Schermi d’autore” del Circolo Méliès, con doppio appuntamento nelle serate del giovedì e del venerdì, alle ore 21 da giovedì 6 e venerdì 7 ottobre prossimi. La rassegna d’autunno terminerà venerdì 25 novembre per otto pellicole in programma al costo di 15 euro in abbonamento o di 5 euro a spettacolo.  Due i personaggi ospiti in sala nel corso della stagione: venerdì 14 ottobre, in occasione della proiezione di “Brotherhood”, sarà presente il regista Francesco Montagner e venerdì 25 novembre, per  “Io sto bene”, sarà a Busca  l’attore Alessio Lapice.

Il primo film, giovedì 6 e venerdì 7 ottobre, è   “Un eroe” del regista iraniano Asghar Farhadi, presentato al 74mo Festival di Cannes e insignito con il Gran Premio Speciale della Giuria. Si narra delle vicende di Rahim, che si trova in prigione in seguito a un debito non onorato. Durante un permesso di due giorni, Rahim vuole convincere il suo creditore a ritirare la denuncia decidendo di restituire dell’oro ritrovato dalla sua compagna e cercando di riscattare il suo buon nome. Sarà sufficiente?

Ecco gli altri appuntamenti
Giovedì 13 e venerdì 14 ottobre l’opera seconda del giovane regista italiano Francesco Montagner “Brotherhood”: il film racconta la storia di tre fratelli - Jabir, Usama e Uzeir - che vivono insieme alla loro famiglia di pastori in un'isolata valle della Bosnia. Un coming of age di incredibile nitidezza, vincitore del Pardo D'Oro Cineasti del Presente al Festival di Locarno.

Giovedì 20 e venerdì 21 ottobre il dissacrante lavoro dell’apprezzata coppia argentina Gaston Duprat-Mariano Cohn, “Finale a sorpresa” con Penelope Cruz, Oscar Martinez e Antonio Banderas: un multimilionario vuole fare un film epocale, così pensa di ingaggiare il miglior cast disponibile al mondo. Tuttavia, il gruppo esplosivo di stelle del cinema crea più problemi che vantaggi alla produzione… Il film, presentato alla 78ma Mostra Internazionale di Venezia, arriva in Italia grazie alla Lucky Red di Andrea Occhipinti.

Giovedì 27 e venerdì 28 ottobreFull time - al cento per cento” di Eric Gravel: Julie lotta da sola per crescere i suoi figli in campagna e mantenere il suo lavoro in un palazzo parigino. Quando ottiene un colloquio per una posizione corrispondente alle sue aspirazioni scoppia uno sciopero generale, che paralizza il trasporto… Premiato a Venezia con “Miglior Regia Orizzonti” a Eric Gravel e “Migliore Attrice Orizzonti” a Laure Calamy, protagonista della pellicola francese.

Giovedì 3 e venerdì 4 novembre il pluripremiato lungometraggio del cineasta danese Jonas Poher Rasmussen “Flee”: Amin, accademico di successo, sta per iniziare un nuovo capitolo della sua vita sposando il suo fidanzato, Kasper. Ma i fantasmi del tormentato passato di Amin continuano a perseguitarlo… Candidato in tre differenti categorie ai Premi Oscar (Miglior Film d’Animazione, Miglior Documentario e Miglior Film Internazionale) ha ottenuto decine di premi in diversi concorsi in tutto il mondo.

Giovedì 10 e venerdì 11 novembre il nuovo lavoro del regista britannico Jim Archer “Brian e Charles” con protagonista il comico David Earl: dopo un inverno particolarmente rigido Brian entra in una profonda depressione; completamente isolato e senza nessuno con cui parlare, Brian costruisce un robot. Presentato al Giffoni Film Festival vede Chris Hayward firmare (con Earl) anche il soggetto e la sceneggiatura.

Giovedì 17 e venerdì 18 novembreOnly the animals - storie di spiriti amanti” del regista tedesco Dominik Moll: la pellicola racconta la storia di cinque persone, che vivono tra il sud della Francia e Abidjan, in Costa d'Avorio, e si ritrovano tutte coinvolte nella medesima situazione dopo la scomparsa inspiegabile di Evelyne Ducat… Pieno di colpi di scena e di suspence, “Only the animals” è stato candidato ai Cesar per Miglior Attrice (Laure Calamy) e Miglior Sceneggiatura Non Originale.

Giovedì 24 e venerdì 25 novembre l’opera firmata dal cineasta lussemburghese Donato Rotunno, “Io sto bene” con Renato Carpentieri, Sara Serraiocco e Alessio Lapice: in pieno lutto della sua donna, Antonio è abitato dalle immagini della sua terra di origine, l'Italia. Léo, alla ricerca di un futuro fuori dal suo paese, incrocia la sua strada. Un gioco di specchi tra l'anziano e la giovane donna alla deriva  permette di viaggiare nel tempo e di immaginare un futuro più sereno per tutti i due.

Gli ospiti
Venerdì 14 ottobre, in occasione della proiezione di “Brotherhood”, sarà presente il regista Francesco Montagner e venerdì 25 novembre, per  “Io sto bene” sarà in sala  l’attore Alessio Lapice.

Francesco Montagner: regista italiano, nato a Treviso nel 1989, dal 2013 studia regia per documentari presso l'Accademia di cinema Famu a Praga. Animata resistenza (2014), co-diretto con Alberto Girotto, è il suo primo lungometraggio documentario in qualità di regista e produttore. Il film è stato presentato alla 71. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, dove è stato insignito del Premio Venezia Classici per il miglior documentario sul cinema. Dal 2017 lavora alla Famu International come insegnante di supporto al workshop di regia del programma App (Academy Preparation Program) e conduce il corso Tools of Documentary Directing 1 e 2. Alla Berlinale 2018 Francesco è tra i cinque talenti selezionati per rappresentare l'Italia nel meeting annuale Berlinale Talents.

Nel 2022 realizza il suo secondo documentario, Brotherhood. Il film è una coproduzione italo-ceca con il supporto del Fondo Audiovisivo Fvg, il Fondo Cinematografico Ceco e la coproduzione delle televisioni Aljazeera Documentary e Arte France, vincitore del Pardo D'Oro Cineasti del Presente al Festival di Locarno.

Alessio Lapice: attore italiano nato a Napoli nel 1991. Lapice scopre la passione per il cinema a 17 anni; dopo il diploma si trasferisce a Roma dove frequenta l'accademia Duse International fondata da Francesca De Sapio e Giuseppe Perruccio, e prosegue gli studi con Ivana Chubbuck e Michael Margotta. Nel 2015 partecipa alla fiction trasmessa su Rai 1 “Sotto copertura" che racconta la storia di Antonio Iovine, boss del clan dei Casalesi, dalla sua latitanza fino alla sua cattura.

Successivamente partecipa all'episodio conclusivo di “Don Matteo 10” e sempre nello stesso anno prende parte alla serie televisiva russa “Endless Summer” diretta da Valentina Vlasova. Nel 2016 lo vediamo nella miniserie televisiva “Fuoco amico TF45 - Eroe per amore" accanto a Raul Bova e Megan Montaner; interpreta il caporal maggiore Francesco De Lucia, un paramedico che si unisce ad una missione speciale in Afghanistan e che si ritrova coinvolto in una situazione più grande di lui. Nello stesso anno entra nel cast della seconda stagione di “Gomorra - La serie”, dove interpreta Alfredo Natale, fratello di Tommaso braccio destro del boss Avitabile, padre di Azzurra; Alfredo viene incaricato dal boss di sequestrare un funzionario comunale che però nel tentativo di fuggire viene ucciso dallo stesso Alfredo. Nel 2017 esordisce al cinema recitando nel film “Il padre d’Italia" accanto a Luca Marinelli e Isabella Ragonese, mentre il suo primo ruolo da protagonista lo interpreta in “Tafanos”, film girato in lingua inglese e diretto da Riccardo Paoletti.

È protagonista del film "Nato a Casal di Principe" diretto da Bruno Oliverio, basato su una storia vera e tratto dall'omonimo romanzo scritto a quattro mani dal produttore Amedeo Letizia e dalla giornalista Paola Zanuttini: racconta la vicenda di Paolo Letizia, fratello di Amedeo, rapito nel 1989 in circostanze misteriose e mai più tornato a casa. Il film è stato presentato fuori concorso alla 74ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Nel 2019 esce “Il primo re” di Matteo Rovere, film storico che narra la fondazione di Roma e in cui Lapice recita insieme ad Alessandro Borghi rispettivamente nei ruoli di Romolo e Remo. Nel settembre dello stesso anno recita, nel ruolo dell'appuntato Ippazio Calogiuri, nella serie televisiva “Imma Tataranni - Sostituto procuratore" diretta da Francesco Amato e liberamente tratta dai romanzi di Mariolina Venezia editi da Einaudi. Inoltre è stato inserito da Forbes Italia nella lista dei trenta giovani leader del futuro under 30 nella sezione dell’intrattenimento.


Tariffe: l’accesso alle proiezioni sarà possibile come di consueto in modalità abbonamento a 15 euro (con tessera associativa ANCCI-Méliès in corso di validità per la stagione 2022-23 compresa nel prezzo dell'abbonamento stesso) o con il biglietto singolo fissato a 5 euro a spettacolo. È possibile sottoscrivere l'abbonamento direttamente in sala, in occasione degli spettacoli di rassegna. Confermati i servizi che ormai segnano la differenza del Circolo con le realtà simili: l'introduzione alla visione precedente la proiezione, la video-recensione di presentazione e il voto del pubblico. Tante sorprese attendono i partecipanti al ciclo di proiezioni. I prezzi decisamente competitivi, sono possibili grazie al supporto dei molti sponsor che hanno sostenuto l'attività del Circolo (l'elenco completo è disponibile sul sito www.cinemaluxbusca.it nella pagina "partnership").

E' raccomandandato l'utilizzo mascherina in caso di assembramenti (in cassa, zona bar, in occasione dell’ingresso o dell’uscita dalla sala).

Info: www.cineclubmelies.it - direttivo@cineclubmelies.it – tel. 349.1817658
NELLA FOTO: I film in rassegna
NELLA FOTO: Venerdì 14 ottobre, in occasione della proiezione di “Brotherhood”, sarà presente il regista Francesco Montagner
NELLA FOTO: Venerdì 25 novembre, per “Io sto bene”, sarà a Busca l’attore Alessio Lapice