Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Valmala: al lavoro per rendere più accogliente questo piccolo paradiso
Diversi gli interventi in corso e in programma: recupero e rilancio della Strada dei Cannoni, nuovi percorsi sentieristici e aree attrezzate, riqualificazione dell'esterno del santuario, ampliamento del rifugio Pian Pietro, centro ski nordico / bike
Ultimo aggiornamento: 20-7-2022

La giunta comunale ha svolto la sua seduta  ieri sera a Valmala: periodicamente, infatti, la riunione si svolge nella sede del municipio montano, anche per rendere più evidente la vicinanza dell’amministrazione al territorio.   Hanno preso parte all’incontro il sindaco, Marco Gallo, il pro-sindaco Andrea Picco, gli assessori, Beatrice Aimar, Diego Bressi, Ezio Donadio, Lucia Rosso, i consultori Giorgio Bolla, Daniele Martino, Luca Michelis, Germano Rinaudo e la segretaria comunale Roberta Rabino
La giunta comunale ha svolto la sua seduta  ieri sera a Valmala: periodicamente, infatti, la riunione si svolge nella sede del municipio montano, anche per rendere più evidente la vicinanza dell’amministrazione al territorio.   Hanno preso parte all’incontro il sindaco, Marco Gallo, il pro-sindaco Andrea Picco, gli assessori, Beatrice Aimar, Diego Bressi, Ezio Donadio, Lucia Rosso, i consultori Giorgio Bolla, Daniele Martino, Luca Michelis, Germano Rinaudo e la segretaria comunale Roberta Rabino.
 
Abbiamo  avuto modo – dice il sindaco Gallo -  di prendere in rassegna diversi punti che riguardano i tanti interventi in corso e in programma a Valmala. Si sta lavorando alacremente per dare un nuovo volto, più accogliente e moderno, a questo piccolo paradiso che da tre anni è entrato a far parte di Busca. Sono stati fatti passi avanti in diversi progetti e si stanno ottenendo nuovi finanziamenti, grazie anche alla partecipazione a diversi bandi. I frutti saranno al più presto possibile sotto gli occhi di tutti”.

“Valmala – aggiunge il pro-sindaco Picco – sta assumendo pian piano un nuovo volto, quello di una moderna accoglienza turistica outdoor, senza dimenticare la devozione al santuario. Senza la fusione tutto questo sarebbe stato impossibile”.

Tra i progetti strategici e di sviluppo portati avanti dal Comune nei primi tre anni dalla fusione, importante è quello della Strada dei Cannoni, la strada bianca  intervalliva che parte da Busca e termina a Elva, per il cui progetto di recupero e promozione il comune si è fatto promotore e capofila, con gli altri interessati, e per il quale è stato ottenuto dal a Regione Piemonte un primo stanziamenti di 250.000 euro. I primi lavori sono stati affidati  e dovrebbero essere avviati nel prossimo autunno, mentre deve ancora essere completato l’iter di sdemanializzazione della strada che  appartiene  al demanio militare.

È  in fase conclusiva la riqualificazione paesaggistica in seguito alla demolizione della vecchia sciovia, non più funzionante da trent’anni. Dopo l’eliminazione dell’infrastruttura, si sta completando la sentieristica ad anello che sale al colle di Valmala e al Monte San Bernardo e che collega Pian Pietro con il santuario con aree pic-nic. Il progetto è stato finanziato con 50 mila euro dalla Fondazione CRC e con fondi provenienti dalla fusione.

Dopo la sottoscrizione dell’accordo di programma tra il Comune e Diocesi di Saluzzo  Parrocchia di Busca per la riqualificazione delle aree esterne al Santuario, è terminato l’iter per l’autorizzazione ai lavori da parte della Sovraintendenza e della Regione Piemonte ed è  in corso la gara di affido del primo lotto. Previsti nel prossimo autunno i primi lavori di movimento terra. A breve sarà affidata la progettazione del secondo lotto.

È stato approvato il progetto definitivo per la creazione di un Centro ski nordico e bike, grazie alla partecipazione a un bando regionale. Entro fine luglio si completerà il  progetto del primo lotto esecutivo, per circa 150.000 euro, finanziato con fondi statali sul risparmio energetico e dai fondi per la fusione.

Il Comune partecipa inoltre ad un bando regionale per finanziare ulteriori lotti della Strada dei Cannoni e del Centro Ski nordico e bike e per l’ampliamento del rifugio di Pian Pietro. Sempre per Pian Pietro, è stato approvato il progetto di un piazzale di parcheggio e di aree pic-nic e, in attesa della definitiva autorizzazione, è stata fatta  una pulizia dell’area, grazie alla collaborazione con gli operai forestali regionali, e sono stati posizionati alcuni tavoli.

Il Comune ha partecipato con esito positivo al bando della Fondazione Crc ottenendo un finanziamento di 40.000 per l’opera “Un girotondo inclusivo”, che prevede  la pulizia della collinetta di Pian Pietro, dove troveranno posto strutture ginniche e percorsi per diversamente abili. Alla realizzazione il comune contribuisce direttamente con altri 21 mila euro.
 
 
NELLA FOTO: La giunta comunale ha svolto la sua seduta ieri sera a Valmala: periodicamente, infatti, la riunione si svolge nella sede del municipio montano, anche per rendere più evidente la vicinanza dell’amministrazione al territorio. Hanno preso parte all’incontro il sindaco, Marco Gallo, il pro-sindaco Andrea Picco, gli assessori, Beatrice Aimar, Diego Bressi, Ezio Donadio, Lucia Rosso, i consultori Giorgio Bolla, Daniele Martino, Luca Michelis, Germano Rinaudo e la segretaria comunale Roberta Rabino
NELLA FOTO: È in fase conclusiva la riqualificazione paesaggistica in seguito alla demolizione della vecchia sciovia, non più funzionante da trent’anni. Dopo l’eliminazione dell’infrastruttura, si sta completando la sentieristica ad anello che sale al colle di Valmala e al Monte San Bernardo e che collega Pian Pietro con il santuario con aree pic-nic