Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Le iscrizioni a scuolabus e mensa scolastica sono esclusivamente online, entro il 23 luglio
E da quest’anno sono state digitalizzati anche i pagamenti, con PagoPa, e le cedole librarie. Entro il 23 luglio
 
Ultimo aggiornamento: 18-6-2021

Le iscrizioni a scuolabus e mensa scolastica sono esclusivamente online, entro il 23 luglio
Le iscrizioni ai servizi comunali scuolabus e mensa scolastica devono pervenire al Comune, ufficio Istruzione, entro il 23 luglio prossimo (alle domande per lo scuolabus pervenute oltre il termine ma entro il giorno 31 agosto applicata una maggiorazione di 20 euro per famiglia; a quelle pervenute dal 1° settembre sarà applicata una maggiorazione di 40 euro per famiglia).

Da quest’anno le domande devono essere presentate esclusivamente online, accedendo con lo Spid a filodiretto e compilando il form relativo alla richiesta che si desidera inoltrare. tutte le informazioni al link qui sotto.

Da quest’anno, inoltre, il pagamento avverrà attraverso la piattaforma PagoPA (info tel. 0171.948626) in link qui sotto.

I richiedenti, con la presentazione della domanda, dichiarano di essere a conoscenza che qualora i posti sui pullmini e nei refettori non fossero sufficienti ad accogliere tutte le richieste si procederà secondo il seguente ordine di priorità: bambini portatori di handicap, bambini coi genitori (o gli esercenti la potestà genitoriale) con contratto di lavoro full time, bambini residenti nelle frazioni (ad esclusione di centro storico e concentrico), tutti gli altri in ordine cronologico fino ad esaurimento posti (il criterio cronologico è applicato anche ai punti precedenti in caso di necessità).

La tariffa intera  per ogni alunno per lo scuolabus è di 255 euro. L'importo dovrà essere versato tramite avviso PagoPA emesso in seguito all'iscrizione o – qualora concessi -  utilizzando i voucher scuola della Regione Piemonte.
 
La tariffa intera per ogni pasto è di 5 euro. Il Comune emetterà periodicamente avvisi di pagamento PagoPA sulla base dei pasti rilevati nel periodo di riferimento (per esempio a dicembre per i pasti rilevati tra settembre e novembre).

Per quanto riguarda il servizio mensa, nei refettori delle scuole primarie del capoluogo, di Castelletto e di San Chiaffredo, il Comune provvede ad incaricare gli operatori che svolgeranno la mansione di assistenti al pasto. La spesa per tale assistenza è a carico delle famiglie, cui si chiederà il rimborso, calcolata sulla base del numero degli studenti che si iscriveranno al servizio.

Mensa, utenti e costi
Il Comune gestisce il servizio mensa per le scuole primaria del capoluogo e di San Chiaffredo, per la scuola dell’infanzia statale e la scuola media. I pasti sono realizzati dalla cooperativa Armonia Work nelle cucine di Villa Ferrero. Nell’ anno scolastico 2020/2021 hanno utilizzato questo servizio circa 450 allievi. Il costo del pasto ordinario è di 5,06 (+ iva al 4%), cui occorre aggiungere un costo di 1,65 euro (+ iva al 4%) in relazione alle misure anti Covid19. Il Comune fino ad oggi integra la differenza fra il costo e la tariffa, ma l’orientamento generale per questo tipo di servizio è  andare verso una copertura totale dei costi da parte dell’utenza, come avviene già nella maggior parte dei Comuni.
 
Scuolabus, , utenti e costi
Il Comune gestisce il servizio scuolabus per tutte le scuole della città. Il servizio è stato affidato alla ditta Ferrara bus di Busca. Nell’ anno scolastico 2020/2021 lo hanno utilizzato 295 alunni. E’ ora in corso un nuovo appalto per i prossimi 3 anni. Il costo per alunno è di 681 euro ed è coperto per il 37,44 % dalle famiglie, il restante è integrato dal Comune.

Cedole librarie
Sempre da quest’anno, le cedole librarie per i libri di testo scuole primarie sono state digitalizzate, per cui basterà esibire  il codice fiscale al negoziante, il quale si dovrà registrare  sulla piattaforma Comunefacile  all’indirizzo clo.comunefacile.eu
 




 
 
NELLA FOTO: Le iscrizioni a scuolabus e mensa scolastica sono esclusivamente online, entro il 23 luglio
NELLA FOTO: Un'immagine da internet