Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Grazie per il Girotondo
E ora il progetto il Cerchio allargato continua per tre anni, con focus su giovani, genitori e  anziani. Obiettivo: attivare sul territorio la collaborazione intergenerazionale e di comunità
Ultimo aggiornamento: 7-6-2021

Il progetto coinvolge a Busca numerosi enti e associazioni ed è seguito dalle assessore alla Famiglia, Lucia Rosso, e alle Politiche giovanili, Beatrice Aimar ( a sinistra nella foto)
Ha preso avvio  mercoledì scorso, 2 giugno, con il Girotondo di famiglie, il progetto “Il cerchio allargato” del consorzio socio-assistenziale del Cuneese su bando Famigliare della Fondazione Crc. Il progetto coinvolge a Busca numerosi enti e associazioni ed è seguito dalle assessore alla Famiglia, Lucia Rosso, e alle Politiche giovanili, Beatrice Aimar per il Comune e coordinato dai referenti di territorio, Sara Castello per cooperativa Insieme a voi; Michela Botta per la cooperativa Linfa Solidale; Gianluca Fino per l’associazione Crescere.

“Ringraziamo tutti gli enti e le associazioni che mercoledì scorso hanno accolto le famiglie nelle diverse oasi buschesi – dicono le assessore -.  L’iniziativa ha avuto un buon riscontro di partecipanti. E’ stato un bel pomeriggio di animazione, tra teatro, cinema, musica, incontri e laboratori creativi: una bella occasione per ricominciare a stare insieme, sempre in sicurezza”.

Dopo la giornata inaugurale, il progetto,  triennale, prosegue durante l’estate con una serie di appuntamenti organizzati dai diversi gruppi di lavoro. Sono stati attivati tre tavoli operativi, ognuno dedicato alle diverse fasce di età, coordinati dai rispettivi referenti: a Crescere è stata assegnata la fascia bambini/ragazzi, a Insieme a voi la fascia adulti/genitori a Linfa Solidale la fascia anziani/ nonni.

Il progetto, che coinvolge le famiglie “normalmente fragili”, prese tra la cura dei di anziani e figli, si propone di attivare sul territorio la collaborazione intergenerazionale e di comunità, il supporto alla genitorialità e alle famiglie nelle sfide educative, di incrementare il senso di vicinanza tra famiglie attraverso la promozione di occasioni di aggregazione, a partire dai loro interessi e bisogni, di rinforzare il welfare comunitario attraverso la collaborazione tra soggetti portatori di potenzialità differenti.
 
Per il Girotondo grazie a: cooperativa Insieme a Voi, associazione Crescere, Linfa Solidale, Consulta delle famiglie, Istituto civico Vivaldi, associazione Ingenium, cineclub Meliès, associazione Idee.com, Protezione civile comunale Busca
 
Partecipano al progetto inoltre: Istituto Comprensivo Carducci, Pallavolo Busca, Castello Roccolo, Volontari Annunziata, Busca Caritas, Tennis Busca
NELLA FOTO: Il progetto coinvolge a Busca numerosi enti e associazioni ed è seguito dalle assessore alla Famiglia, Lucia Rosso, e alle Politiche giovanili, Beatrice Aimar ( a sinistra nella foto)
NELLA FOTO: I rappresentati della associazioni che hanno partecipato al Girotondo di famiglie
NELLA FOTO: Un momento del Girotondo di famiglie
NELLA FOTO: Un momento del Girotondo di famiglie
NELLA FOTO: Un momento del Girotondo di famiglie
NELLA FOTO: Un momento del Girotondo di famiglie