Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Nuovo albero e pace stanno bene insieme nel Giardino dell’infinito
Ultimo aggiornamento: 1-6-2022

Il nuovo albero nel Giardino dell’infinito
Questa mattina nel parco Giardino dell'Infinito si è svolta la Festa dell'albero e della Pace, a cura dell'associazione Busca&Verde e con il patrocinio della Città. E’ stato piantato un nuovo albero e inaugurata un'installazione intitolata alla Pace. Presenti il sindaco Marco Gallo e le assessore Beatrice Aimar e Lucia Rosso, la presidente di Busca &Verde, Rosalba Capello e i volontari di Busca&Verde, delegazioni dei Carabinieri comando di Busca, della Polizia municipale, della sezione Ana, della Protezione civile, del Lyons club Busca e Valli, numerosi cittadini. Hanno animato l’incontro i bambini delle classi di terza della scuola primaria con un canto.

E’ stato piantumato un albero di Legerstroemia Indica qualità “Dynamite”, nome che deriva dall’esplosione che genera di fiori rosso intenso in primavera (l’unica esplosione che il mondo dovrebbe vedere, è stato osservato). Madrina dell’albero è stata Anna Chiotti. La pianta è stata benedetta da don Mauro della parrocchia di Busca.

La mattinata è proseguita con l’inaugurazione dell’installazione “Pacae” posizionata al centro della ruota dei sensi. L’opera è stata eseguita a più mani ed è composta da un tronco grezzo di castagno secco, sormontato da una “genesa” in ferro, una figura ideata dal genetista sud americano Derald George Langham, secondo il quale questa forma genera un movimento che immagazzina energie positive per purificare, riequilibrare e amplificare l’intenzione, in questo caso la pace, rappresentata da un colomba in terracotta bianca posizionata al suo interno.

Hanno lavorato all’installazione Paolo Ravarino per il tronco, Enzo Graffino per la “genesa” e Rosalba Capello per la colomba in terracotta. “Per chi frequenta il giardino – affermano gli autori -  l’installazione sarà motivo di riflessione sul tema della pace,  che si coltiva ogni giorno in ognuno di noi, col rispetto e la cooperazione reciproca”.
NELLA FOTO: Il nuovo albero nel Giardino dell’infinito
NELLA FOTO: Una installazione per la pace