Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Un anno ben speso
Il bilancio 2016 dell’attività del Comune gli auguri del Sindaco e dell’Amministrazione ai Buschesi
Ultimo aggiornamento: 23-12-2016

Il sindaco Marco Gallo
L’anno che sta per volgere al termine è stato per il Comune particolarmente intenso su molti fronti. Il sindaco Marco Gallo traccia un breve bilancio, mentre, insieme agli amministratori, porge a tutti i Buschesi gli auguri più calorosi.

Durante il 2016 diverse opere sono giunte a compimento, altre sono in corso e saranno presto ultimate. Tutto è svolto nel pieno rispetto del programma di mandato, con attenzione al centro città e alle sue vie del commercio, senza dimenticare le frazioni, la viabilità, la valorizzazione della splendida collina e di tutto un territorio ricco di attrattive, gli investimenti in ambito socio-sanitario ed educativo. Per poter continuare a progettare ed investire è indispensabile cercare ogni giorno, in ogni atto ammnistrativo, di ottimizzare le risorse. Un’attività quotidiana che condivido con gli assessori e consiglieri del mio gruppo e con i dipendenti comunali, in numero ridotto rispetto alla media nazionale: tutti loro si spendono con competenza, coscienza e impegno nel loro lavoro.
Ricordo di seguito, mentre porgo a  tutti i Buschesi in nostri più sentiti auguri, alcuni fra i temi più salienti toccati dalla nostra attività conclusi, attualmente in corso o programmati ati durante l’anno che si sta per chiudere.

Risparmio energetico
L’intervento sul completo rinnovo dell’illuminazione pubblica che sta per incominciare interesserà tutto il territorio comunale. Il centro e le frazioni avranno un impianto moderno, efficiente e a basso consumo.

Sicurezza
Si sta concretizzando il progetto Territorio sicuro, un importante piano per la sicurezza di un ampio territorio che comprende 14 Comuni con un bacino di circa 60.000 abitanti, di cui Busca è capofila e cui aderiscono Caraglio, Dronero, Vignolo, Cervasca, Bernezzo, Costigliole, Villafalletto, Tarantasca, Piasco, Rossana, Venasca, Verzuolo, Manta. Saranno installati impianti di videosorveglianza con varchi obbligatori per l'ingresso dei veicoli in ciascuno di questi centri. Così si potranno monitorare 24 ore su 24 le arterie principali per garantire una maggiore sicurezza ai residenti ed agevolare le forze dell'ordine. Il sistema prevede il collegamento diretto con le sale operative del comando provinciale dei Carabinieri e dovrebbe permettere di individuare il passaggio di auto sospette, intercettarle da un Comune all’altro e bloccarle prima di eventuali azioni criminose.

Ambiente
Con l'allargamento della raccolta porta a porta a tutta la zona pianeggiante del nostro comune, la percentuale di raccolta differenziata è balzata in avanti ed è di poco inferiore al 70%:  Inoltre anche per quanto riguarda la depurazione delle acque e l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili, possiamo piazzarci ai primi posti delle graduatorie nazionali, grazie al nuovo depuratore da poco messo in funzione e all’importante presenza del teleriscaldamento, con il quale si riscalda una buona parte degli edifici pubblici e dei condomini.

Restyling del centro
In tempi da record è stata portata a termine nella sua parte principale la riqualificazione delle piazze della Rossa e Regina Margherita, che proseguirà ora con il piano pluriennale di rinnovo della pubblica illuminazione e con l’allestimento di nuovo arredo urbano. Questo intervento va visto insieme con altri, come quelli in piazza Giovanni Palo II e piazza Dante, che daranno un nuovo respiro urbanistico al centro, per soddisfare le esigenze di sicurezza, bellezza e migliore fruibilità degli spazi, necessarie anche per dare sostegno alle attività commerciali cittadine.
 
Più aree verdi curate ed attrezzate, ma anche più parcheggi; percorsi protetti, illuminazione moderna e a basso consumo: ecco come il Comune ha pensato la Busca di domani, ricorrendo anche  alla collaborazione di altri enti pubblici, associazioni e privati cittadini.
 
Manutenzione edifici pubblici e strade
Continua l’opera straordinaria di manutenzione negli edifici scolastici, nel cui settore il Comune si distingue con un impegno finanziario che negli anni recenti ha superato il milione di euro, mentre l’investimento a totale carico del Comune più elevato del 2016, pari a 290.000 euro, è stato destinato alla manutenzione delle strade, con particolare attenzione a quelle frazionali. Inoltre sono state portate a termine la pista ciclopedonale lungo la strada regionale 589 che unisce il marciapiede di corso Giovanni XXIII alla rotatoria della zona artigianale e la rotatoria sulla stesa strada regionale in zona Attissano, realizzata a carico di Sedamyl, AEnB e Barbieri Legnami, imprese che hanno sede nella frazione.

Cittadella della salute
Il lavori di ampliamento della casa di riposo comunale stanno volgendo al termine. La nuova ala ospiterà gli ambulatori Asl, un grande salone e tre camere a disposizione della casa di riposo, diversi locali di servizi e 6 mini-alloggi per anziani al secondo piano. Posati tutti gli impianti, intonacate le pareti, realizzati i pavimenti, allestiti gli infissi interni, impiantate le due montalettighe di servizio ai quattro piani (uno interrato e tre fuori terra), tinteggiate le pareti interne, individuate le ditte fornitrici dei sanitari, si sta procedendo per la fornitura degli arredi. Seguirà, infine, la sistemazione dell’area esterna a giardino e parcheggio. L’opera, è stata finanziata per i primi lotti dal Comune con un investimento di 700.000 ed è ora completata a spese dell’Ospedale Civile di Busca, che vi ha destinato 1.260.000, senza contare la spesa per gli arredi.

Settore sociale
ll Comune investe nel sociale una parte consistente del bilancio.  All’asilo nido contribuisce con 71.000 euro all’anno, allo scuolabus con 159.000 euro all’anno; negli edifici scolastici sono stati investiti per manutenzioni ordinarie e straordinarie 1.130.000 euro negli ultimi tre anni; sull’emergenza casa partecipa ad iniziative varie per contributi sugli affitti; per contrastare i disagi giovanili, della terza età e dei disabili partecipa al Consorzio per i servizi socio-assistenziali con 234.000 euro all’anno. Inoltre, per rispondere più da vicino alle esigenze che giungono dai cittadini, il Comune ha contribuito alla creazione e fa costante riferimento alla Consulta delle famiglie e sostiene gli enti e le associazioni che si occupano del settore socio-sanitario.

Città cardioprotetta
Durante l’anno è stato avviato il progetto innovativo e di grande impatto sociale riguardante la prevenzione sanitaria dal titolo “Persone di cuore. Busca città cardioprotetta”. E’ il frutto di una convenzione fra il Comune e il Comitato locale di Busca  della Croce Rossa Italiana.
Saranno posizionati diversi DAE (defibrillatore semiautomatico esterno) nelle zone strategiche della città e delle frazioni e si istruisce il maggior numero di persone possibile ad usarli correttamente, insegnando anche le nozioni quattro  due corsi cui hanno aderito 120 cittadini e altri ne saranno riproposti via via.
 
Collina e turismo
Entrare a pieno titolo nel  programma di sviluppo del turismo eco-sostenibile e nella sua rete di promozione ad ampio raggio: uno degli obiettivi più importanti del mandato amministrativo in corso sta diventando realtà, a cominciare dalla valorizzazione dei sentieri collinari e del percorso storico-naturalistico attorno all’Eremo. Sono stati allestiti i cartelloni indicativi e promozionali nei punti di partenza per  le escursioni e realizzate le cartine tascabili che sono ora a diposizioni per la promozione in ambito Atl. Per il rispristino dei sentieri è stato molto prezioso il lavoro svolto dai volontari del Gruppo comunale di Protezione civile, dal Gruppo forestale della Regione e dal Gruppo di Protezione civile dell’Ana provinciale. Con l’iniziativa I tesori di Busca, alla scoperta della città in un viaggio tra cultura e scienza, organizzata dalla Città, e dal Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino, in collaborazione con l’Atl Cuneo e la Fondazione Crc, che è stata avviata la possibile fruizione geoturistica del territorio buschese anche tramite il recupero dei canyon dell’alabastro rosa di Busca, cui il Comune ha dedicato un libro curato dai geologi dell’università. Nel corso dell’anno è stato riaperto al pubblico un’altra perla della collina buschese: il castello del Roccolo con il suo incantevole e panoramico parco, grazie alla collaborazione con la neonata associazione omonima.. Sempre nell’ambito del turismo ecosostenibile, il Comune ha sottoscritto intese per percorsi cicloturistici in ambiti europeo, nazionale e locale: EuroVelo8, Ven.To, Arval, VeloViso. Busca siede a tutti i tavoli di programmazione strategica culturale e turistica che riguardano la nostra parte di provincia.

Conti a posto
Il bilancio 2016 sfiora i 10 milioni di euro. Al di là dei numeri, tengo a sottolinearne la solidità. Continuiamo la tradizione che abbiamo ereditato dalle precedenti amministrazioni di essere attenti ad una seria e diligente redazione dei conti comunali.  Rispettiamo sempre le scadenze imposte e ci apprestiamo a miglioraci ulteriormente nel prossimo anno, in modo da poter programmare al meglio gli investimenti

Attività amministrativa
Durante l'anno sono state adottate 200 delibere di Giunta e 33 di Consiglio comunale.
 
NELLA FOTO: Il sindaco Marco Gallo
NELLA FOTO: Nuovi spazi in piazza Regina Margherita
NELLA FOTO: 290.000 euro sono stati destinati nel 2016 alla manutenzione delle strade comunali
NELLA FOTO: La nuova rotatoria in zona Attissano
NELLA FOTO: Il completamento della pista ciclopedonale
NELLA FOTO: La promozione dei percorsi collinari
NELLA FOTO: Il nuovo "salotto all'aperto" di piazza della Rossa
NELLA FOTO: Importante restyling del centro storico
NELLA FOTO: Un'intesa fra Comune e Cri prevede l'installazione dei defibrillatori su tutto il territorio comunale con corsi aperti alla popolazione per imparare le manovre salvavita