Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Che spettacolo, le ragazze dello swing
Dopo il concerto di musica leggera al Teatro Civico, l'anno si chiude con il Vivaldi, sabato in concerto a Morra del Villar
Ultimo aggiornamento: 12-12-2011

Un’altra bella serata di musica - sia pure leggera, ma nella migliore accezione - è stata offerta sabato scorso al pubblico di Busca e dei suoi ospiti (arrivano da tutto il Piemonte e anche da fuori, a volta, gli estimatori delle variegate proposte al Civico, che nel corso dell’anno ha messo in scena quasi una cinquantina di spettacoli).

Le ragazze del swing (le bravissime Viviana Dreagani, Angelica Dettori e Flavia Barbacetto, accompagnate dai Blue Dolls Boys Riccardo Vigorè contrabbasso, Marco Parodi chitarra, Paolo Volante pianoforte, Luca Rigazio batteria) hanno saputo far rivivere con verve e simpatia, capacità e allegria, l’atmosfera del ventennio, quando Pinguino innamorato, Tuli-tuli-pan, Pippo non lo sa servivano a fare a colori il mondo bianconero della dittatura.

Il classico concerto di fine anno proposto dall’associazione “Amici della Musica” di Busca, in collaborazione con il Comune, assessorato alla Cultura, questa volta ha di nuovo appagato l’affollatissima platea, che non ha lesinato applausi.

Ma l’anno non è ancora concluso: l'associazione, infatti, si dice lieta di contribuire all’organizzazione del primo concerto in esterna, su invito della pro loco Team Morra di Villar San Costanzo, sabato 17 dicembre alle ore 21 nella chiesa parrocchiale Maria Vergine Assunta di frazione Morra del Villar. 

Continua così l'assodata collaborazione con il Comune, sottolineata dall'assessore alla Cultura, Marco Gallo: "La Città può contare sulla professionalità di un soldalizo come quello degli Amici della Musica davvero capace di creare seguito ed entusiasmo. Dal canto suo l'amministrazione comunale, dopo aver messo a disposizione un teatro accogliente come il Civico,  sostiene in ogni modo tutte le diverse inziative culturali che vengono dalle associazioni, a Busca più che mai  vitali". 

Dopo aver ospitato centinaia di artisti in sette stagioni – afferma il presidente, Antonello Lerda - ci è sembrato giusto… incominciare a giocare fuori casa. Abbiamo pensato rendere protagonisti dell’evento i giocatori del nostro vivaio – tanto per proseguire con il paragone sportivo. Giovani promesse che meritano di essere promosse come il coro e l'orchestra del cittadino istituto Vivaldi che presenterà il concerto di Natale nella parrocchiale di Morra. Ringraziamo pertanto il Mastro Antonio Ferrara che con il consueto entusiasmo e professionalità ha colto la nostra proposta”.


Programma del Concerto di Natale 
Sabato 17 dicembre ore 21
Villar San Costanzo frazione Morra
Chiesa parrocchiale Maria Vergine Assunta

Giovanni Battista Pergolesi (1710-1736)
Sinfonia in re maggiore
Allegro spiritoso
Andante

Giovanni Battista Pergolesi
Concerto in sol maggiore per flauto e orchestra
Spiritoso
Adagio
Allegro spiritoso

Georg Philipp Telemann (1681-1767)
dal Concerto in sol maggiore per orchestra
Grave
Presto

Riz Ortolani (1931)
Fratello sole sorella luna per violino e orchestra

Franz Xaver Gruber (1787-1863)
Stille nacht per violino e orchestra (elaborazione Giovanni Mosca)

Tradizionale
Adeste Fideles per Coro e Orchestra

John Rutter
The Lord Bless you and keep you
For the Beauty of the Earth
per Coro, Pianoforte e Orchestra d'archi (elaborazione di Valter Protto)
Solisti Orchestra e Coro del Civico Istituto Musicale "Antonio Vivaldi" di Busca
Valter Protto, maestro del coro
Antonio Ferrara, direttore
Veronica Ramonda, flauto
Bruno raspini, violino

Il Civico istituto musicale Vivaldi di Busca
E’ stato fondato nel 1979 e conta oggi circa 120 iscritti. La Scuola opera nel campo dell'istruzione musicale ed offre corsi ordinari come al Conservatorio (pianoforte, composizione, organo, chitarra, violino, viola, violoncello, fisarmonica, flauto, clarinetto, saxofono, oboe, tromba, trombone, arpa e canto) accanto ai corsi speciali per i bambini (laboratorio musica-giocando) e per gli adulti (laboratorio musicale amatoriale). La serietà dell'Istituto è confermata non solo dal crescente interesse suscitato presso i giovani, ma anche dal numero di studenti che hanno brillantemente concluso il curriculum di studi presso i Conservatori Statali e che oggi operano in modo attivo nel campo musicale. 

Molti allievi del “Vivaldi” si sono distinti in concorsi musicali nazionali ed internazionali. 

Momento qualificante per l'Istituto sono i corsi di Esercitazioni Corali, di Musica d'Assieme e di Esercitazioni Orchestrali che consentono alla Scuola di essere spesso invitata in ambito regionale per concerti corali, cameristici ed orchestrali, coniugando in tal modo l'aspetto didattico con una vera e propria attività artistica.

In questo ambito sono sorti il Coro polifonico, nato nel 1984 con i Corsi di Orientamento Regionale promossi dalla Regione Piemonte, e l'Orchesta Vivaldi che ha iniziato la propria attività nel 1989, il Coro di Voci Bianche ed i Laboratori di creatività musicale denominati “Officina Musicale” e “Officina Rock”. Ultimo nato da questa vivace attività artistica è l’Ensemble “Estro armionico”, specializzato nel repertorio antico e barocco. I vari complessi sono formati da allievi ed insegnanti della Scuola, ma sono aperti alla collaborazione degli appassionati di attività corali, strumentali e
orchestrali.

Nel corso di tutti questi anni sono state invitate in ambito locale e regionale per concerti e lezioni-concerto, presentando un vasto repertorio che spazia dal Barocco alla musica del Novecento ed ottenendo sempre larghi favori di critica e di pubblico.

Antonio Ferrara
Ha compiuto gli studi musicali parallelamente a quelli classici.

Ha avuto insigni maestri: Domenica Gagna, Hanna Lachertova, Heduardo Hubert per il Pianoforte; Giuseppe Peirolo per l’Organo e la Composizione Organistica; Emilio Pomarico per la Direzione d’Orchestra. Per vent’ anni ha collaborato al basso continuo con l’Orchestra “B. Bruni” di Cuneo con la quale ha svolto anche parecchi concerti in qualità di solista al pianoforte.

Recenti sono le sue escursioni, come compositore e pianista, nel campo della musica “non convenzionale” in duo (denominato EG2) con il batterista Fabio Rosso.

Come direttore d’orchestra è stato alla guida de “I violoncellisti cuneesi”, dell’Orchestra della Civica di Milano, dell’Orchestra dell’Accademia Giovanile Italiana, dell’Orchestra Giovanile di Savona, dell’Orchestra “Vivaldi” di Busca, di cui è fondatore, nonché dell’Orchestra “B.Bruni” della Città di Cuneo che ha diretto, tra l’altro, in occasione di quattro edizioni del Concerto di Ferragosto trasmesse in diretta dalla Rai e diffuse da Raisat.

Attualmente Docente di Teoria Ritmica e Percezione musicale presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino ha insegnato anche presso i Conservatori “G.F. Ghedini” di Cuneo, “A. Pedrollo” di Vicenza e “A. Vivaldi” di Novara. Dal 1982 collabora con Il Civico Istituto Musicale di Busca e dal 1989 ne dirige l'Orchestra.

Valter Protto
Si è diplomato in Pianoforte nel 1990 presso il Conservatorio “G.Verdi” di Torino Sez.Stacc. di Cuneo sotto la guida di Paola Bosio. Nello stesso anno ha vinto il II premio al Concorso Nazionale “Città di Genova”. Negli anni successivi ha seguito vari corsi di perfezionamento pianistici e consegue i diplomi di Musica Corale e Direzione di Coro (sotto la guida di Elena Camoletto ), di Didattica della Musica, e recentemente di Musica Jazz, sempre con il massimo deivoti.

Collabora stabilmente con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino come “Maestro di sala” e con il Coro Filarmonico “R.Maghini” come pianista accompagnatore. Inoltre svolge il ruolo di continuista al cembalo con l’orchestra “B.Bruni” di Cuneo. Svolge intensa attività concertistica nell’ambito della musica da camera con il trio “G.Traversa” e ultimamente rivolge il proprio interesse nei confronti del repertorio liederistico con il soprano Rosanna Roagna. E’ docente presso gli Istituti Musicali di Busca e di Alba. Numerose sono le affermazioni dei suoi allievi che hanno sostenuto esami presso i principali conservatori italiani e che si sono distinti in concorsi pianistici nazionali ed internazionali.

NELLA FOTO: Le Blue Dolls sul palco del Teatro Civico
NELLA FOTO: Antonello Lerda, presidente dell'associazione Amici della Musica, e Marco Gallo, assessore comunale alla Cultura
NELLA FOTO: La locandina del concerto di sabato prossimo