Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Venerdì 22 ottobre recital operistico al Teatro Civico
Con Mika Yatsugi, soprano, e Giulio Laguzzi, pianoforte, arie di Schubert, Schuman, Strauss, Puccini, Verdi ... Prima riapertura del teatro al 100 per cento della capienza
Ultimo aggiornamento: 20-10-2021

La locandina del concerto
Una grande voce dal futuro assicurato, a detta della sua insegnante, la grande soprano cuneese Norma Fantini, sarà sul palco del Teatro Civico venerdì 22 ottobre alle ore 21: la giapponese Mika Yatsugi canterà, accompagnata al pianoforte da Giulio Laguzzi, arie di Schubert, Schuman, Strauss, Puccini, Verdi e altri.
L’ingresso è libero con precedenza ai soci dell'associazione Amici della Musica di Busca che organizza l’evento con il sostegno di Città di Busca, Sedamyl, Fondazione CRT, Banca di Caraglio. Occorre  la prenotazione al numero 339.6013250 e il greenpass.

Particolare la storia della cantante nipponica: la sua venuta in Italia è infatti legata ad una strepitosa tournée di Norma Fantini in Giappone: dopo averla sentita a Tokio, Mika ha voluto partire venire a cercare la grande soprano cuneese e dopo aver ottenuto un'audizione ha potuto coronare il suo sogno di diventarne allieva.

Mika Yatsugi si è laureata al “Kunitachi college of Music “di Tokyo, successivamente si è perfezionata presso il Nikikai Opera Institute conseguendo il Master in Opera Lirica sotto la guida del Maestro Akiba Kyoko.  Nel 2006 ha vinto il primo premio al concorso musicale della città di Yamaguchi. Nel 2010 è stata invitata a cantare al prestigioso festival d’arte di Houfu. Nel 2015 e nel 2017 ha svolto a Yamaguchi in collaborazione con la famosa organista nipponica Megumi Teraoka numerosi recital intitolati Pipe organ meditation. Nel 2017 ha debuttato presso il famoso teatro Hoku Topia di Tokyo interpretando Sélysette, personaggio del melodramma Ariane et Barbe-bleue di Paul Dukas. 

Nel 2019 ha debuttato in Italia come soprano solista nel Requiem di Mozart in diverse città, Alba, Savona, Cuneo e presso la Sacra di San Michele a Torino, dove è stata effettuata una videoregistrazione per la televisione italiana. Nello stesso anno  ha svolto alcuni concerti a Torino e ad Acqui Terme. Sempre nel 2019 ha svolto un'impegnativa tournée di successo in Giappone con quattro concerti a Tokyo, Yamaguchi e Mine. L’ultimo concerto è stato ripreso in diretta dalla televisione nazionale nipponica. 

Nel 2021 si è laureata con il massimo dei voti presso il conservatorio di Cuneo, sotto la guida del Maestro Giovanna De Liso.   Dal 2018 studia e si perfeziona sotto la guida del Maestro Norma Fantini. 
 
Giulio Laguzzi, parallelamente agli studi classici, si diploma in Pianoforte con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Cuneo e successivamente in Composizione al Conservatorio di Alessandria. 

Nel 1990 si avvicina all'opera lirica, collaborando con l'Azienda Teatrale Alessandrina nell'allestimento di un'opera in prima esecuzione mondiale: da allora ad oggi ha collaborato con l'Opera Giocosa di Savona, il Teatro Carlo Felice di Genova, il Teatro San Carlo di Napoli, l'Arena di Verona (con l'orchestra dell'Arena ha eseguito, in veste di solista al pianoforte, “Rhapsody in blue” di G.Gershwin). 

Dal 1997 lavora al Teatro Regio di Torino, dove ricopre il ruolo di direttore musicale del palcoscenico, e dove ha diretto concerti, opere per ragazzi e, nell’ambito della stagione estiva 2021, l’opera buffa La serva padrona.

In qualità di pianista accompagnatore si è esibito in numerosi concerti in Italia e all'estero. Con il primo violino ed il primo violoncello del Teatro Regio costituisce il trio Highlights, che ha tenuto numerosi concerti in Italia e in Giappone.
 
Venerdì 22 ottobre ore 21  Teatro Civico
Recital operistico 
Mika Yatsugi, soprano
Giulio Laguzzi, pianoforte
 
Programma 
An die Musik / F.P.Schubert 
Widmung / R.A.Schumann
Allerseelen / R.Strauss 
Caro mio ben / G.Giordani
O del mio amato ben / S.Donaudy
Hatsukoi ?? ??????? ?????
Dido and Aeneas “When I am laid in earth” / H. Purcell 
Rusalka “M?sí?ku na nebi hlubokém”(Song to the Moon) / A.L.Dvo?àk 
Turandot “ Tu che di gel sei cinta” /G.Puccini
Suor Angelica “Senza Mamma” / G.Puccini
La Bohéme “Si, mi chiamano Mimi” / G.Puccini
La Traviata “Addio del passato “ / G.Verdi
Madama Butterfly “ Un bel dì vedremo” / G.Puccini
NELLA FOTO: La locandina del concerto
NELLA FOTO: La giapponese Mika Yatsugi dal "futuro assicurato" Mika Yatsugi, allieva di Norma Fantini
NELLA FOTO: Il pianista Giorgio Laguzzi