Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
La certificazione digitale Green Pass è realtà: chi può richiederlo e a cosa serve
Ultimo aggiornamento: 21-6-2021

Per richiedere il Green Pass è necessario rispettare dei semplici requisiti. Il cittadino dovrà essere in una delle seguenti situazioni:  è vaccinato contro il Covid 19; ha ricevuto esito negativo al test antigenico rapido o molecolare nei precedenti due giorni; è guarito dal Covid 19 negli ultimi sei mesi
La certificazione digitale verde nasce su proposta della Commissione Europea, al fine di rendere più agevole la circolazione di cittadini su suolo nazionale ed europeo durante la pandemia, in modo sicuro e controllato. A ratificare il suo arrivo in Italia è il decreto Green Pass, firmato il 17 giugno dal presidente del Consiglio Mario Draghi. Nel testo del decreto sono spiegate tutte le modalità di ottenimento del certificato, i requisiti per richiederlo e i vantaggi derivanti.
 
Green Pass: chi può richiederlo e a cosa serve?
Per richiedere il Green Pass è necessario rispettare dei semplici requisiti. Il cittadino dovrà essere in una delle seguenti situazioni:
  • è vaccinato contro il Covid 19
  • ha ricevuto esito negativo al test antigenico rapido o molecolare nei precedenti due giorni
  • è guarito dal Covid 19 negli ultimi sei mesi
 
I vantaggi

Con il certificato si può partecipare a eventi pubblici, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture e spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.
 
Come richiederlo
Al fine di rendere il servizio accessibile in modo semplice ed immediato a tutti i cittadini che ne hanno bisogno, il decreto prevede numerosi modi e canali di richiesta del certificato:
  • accedere con spid o tessera sanitaria o documento di identità a questo sito https://www.dgc.gov.it/web/
  • accedere al sito dei Fascicoli Sanitari Elettronici della propria Regione
  • scaricare ed accedere all’app Immuni, inserendo i dati della propria tessera sanitaria e i codici del tampone/certificato di guarigione
  • scaricare e accedere all’app IO
  • chiedere aiuto a farmacisti o medici di base, che potranno reperire la certificazione attraverso codice fiscale e tessera sanitaria del richiedente
 Il certificato sarà digitale, corredato da un QR code che ne contiene le informazioni essenziali, un codice identificativo unico e tutti i dati relativi alle vaccinazioni, tamponi o certificazioni eseguiti per la richiesta del Green Pass.
 
Ricordiamo che, sebbene la certificazione verde sia già ottenibile da oggi, il suo funzionamento a livello europeo inizierà ad essere attuato il 1 luglio.
NELLA FOTO: Per richiedere il Green Pass è necessario rispettare dei semplici requisiti. Il cittadino dovrà essere in una delle seguenti situazioni: è vaccinato contro il Covid 19; ha ricevuto esito negativo al test antigenico rapido o molecolare nei precedenti due giorni; è guarito dal Covid 19 negli ultimi sei mesi