Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Il 28 febbraio l’Acda apre il cantiere in via Umberto I
Per la sostituzione delle vecchie tubature in ghisa e ferro con le moderne in polietilene
Ultimo aggiornamento: 21-2-2022

Lunedì prossimo,  28 febbraio, l’Acda, l’azienda che gestisce l’acquedotto cittadino, aprirà il cantiere in via Umberto I per la sostituzione delle vecchie tubature
Lunedì prossimo,  28 febbraio, l’Acda, l’azienda che gestisce l’acquedotto cittadino, aprirà il cantiere in via Umberto I, da piazza Savoia a piazza della Rossa, per la sostituzione delle vecchie tubature in ghisa e ferro con le moderne in polietilene e dei relativi allacciamenti. In seguito ai lavori, sarà completamente ristabilita la copertura della strada in porfido, che è rimasta  in parte sconnessa dopo la posa nel 2020 delle condutture del teleriscaldamento, in attesa di questo intervento.

Per consentire la circolazione dei veicoli,  i lavori saranno eseguiti in tre step: prima nel tratto da piazza Savoia all’intersezione con via Cadorna,  poi da via Cadorna a via Milite Ignoto e infine nel tratto tra via Milite Ignoto a piazza della Rossa. Il tempo stimato è di trenta giorni per ogni tratto, salvo maltempo.

L'impegno di spesa a carico dell’Acda è di 75.140 euro. Ai costi del ripristino della strada concorre alche la ditta del teleriscaldamento.
NELLA FOTO: Lunedì prossimo, 28 febbraio, l’Acda, l’azienda che gestisce l’acquedotto cittadino, aprirà il cantiere in via Umberto I per la sostituzione delle vecchie tubature
NELLA FOTO: Per consentire la circolazione dei veicoli, i lavori saranno eseguiti in tre step: prima nel tratto da piazza Savoia all’intersezione con via Cadorna, poi da via Cadorna a via Milite Ignoto e infine nel tratto tra via Milite Ignoto a piazza della Rossa