Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email   19-4-2017
Sabato al Civico in anteprima 'Kappa – Lo specchio di un’emozione'
Il nuovo spettacolo de Le Cercle Rouge, nella coraggiosa e originale formula dell’installazione video-teatrale, è  ispirato al romanzo Il Processo di Franz Kafka.
Alcune delle riprese per le scene video si sono svolte nell'archivio storico comunale
Sabato prossimo, 22 aprile, il Teatro Civico ospiterà in anteprima il nuovo spettacolo dell’associazione culturale buschese Le Cercle Rouge, che da alcuni anni offre al pubblico locale la coraggiosa sperimentazione dell’originale formula dell’installazione video-teatrale.

Il suggestivo mix fra cinema e teatro de Le Cercle Rouge quest’anno fa parte del calendario stagione "Acqua sotto i ponti" della Residenza Teatrale Municipale “Il teatro fa il suo giro” di Caraglio, Busca, Dronero, Centallo, ideata e realizzata da Santibriganti Teatro, con lo spettacolo dal titolo “Kappa – Lo specchio di un’emozione”.

La rassegna è realizzata con i contributi dei Comuni, della Regione Piemonte – Piemonte dal Vivo e della Fondazione CRC, in collaborazione con Teatranza e Monviso Occitan Valleys Europe.

Lo spettacolo è  ispirato al romanzo Il Processo di Franz Kafka. La messa in scena è basata sulla lettura del testo comparata alle interpretazioni che ne fecero Orson Welles per il cinema e Guido Crepax per il fumetto.

“L'intenzione – spiegano il regista Costantino Sarnelli e la sceneggiatrice Laura Chiotasso - è quella di rappresentare il turbamento delle ambientazioni kafkiane con un taglio filmico e, nello stesso tempo, congelare con il fumetto la complessità dei rapporti tra i personaggi all'interno di vignette dal lieve tratteggio figurato”.

Come nel romanzo, il testo della pièce procede con una scrittura volutamente spersonalizzante, priva di qualsiasi punto di riferimento trascinando in una condizione di ipnosi, in uno stato quasi onirico.

In questa discesa agli inferi tutti sembrano essere in combutta contro il protagonista all'interno di un sistema giudiziario distopico: "Il tribunale non ti chiede nulla. Ti accoglie quando vieni, ti lascia andare quando vai".

La vicenda si sviluppa su diversi piani temporali e spaziali ed alterna spazio scenico con spazio filmato in un’ambientazione che gradualmente si cala in una atmosfera sospesa dove le situazioni ordinarie diventano man mano surreali, per risalire ai grandi temi del conflitto, presente in ogni individuo, tra il vivere quotidiano e l'aspirazione all'universale.  

“Eppure Kafka – spiegano gli autori dello spettacolo - racconta di essersi divertito a leggere il proprio romanzo agli amici e di come questi ridessero di gusto nell'ascoltare le disavventure di K.  E in effetti, se vogliamo, Il Processo è anche un romanzo ricco di satira dove i personaggi agiscono secondo schemi di comicità da film muto con improvvise accelerazioni incongrue”.

“Kappa – Lo specchio di un’emozione” #dalprocesso di franzkafka
con Aida Aimar, Luca Armando, Antonella Audisio, Michela Barbera, Mario Giraudo, Daniele Marchisio 
regia e sequenze audio-video Costantino Sarnelli 
drammaturgia Laura M. Chiotasso 
musiche in scena Federico Bersia 
foto di scena Barbara Forneris 
assistente alla regia Laura Alpa 
costumi Antonella Audisio
http://www.lecerclerouge.org/ 
[testi a cura della compagnia]
 
 
Posto unico: 7 euro
Info: Comune di Busca, Ufficio Cultura Tel. +39 0171 948624 da lunedì a giovedì 8.30/12 - 14/16 venerdì 8.30/12
 
NELLA FOTO: Alcune delle riprese per le scene video si sono svolte nell'archivio storico comunale
NELLA FOTO: Lo staff de Le Cercle Rouge con il sindaco, Marco Gallo
NELLA FOTO: Un momento delle riprese
NELLA FOTO: Una scena dallo spettacolo