Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Studentessa buschese prima in un concorso nazionale
Premiata alla 9ª edizione del Concorso indetto dalla Federazione italiana delle associazioni e club per l’Unesco con un saggio su "Agire i diritti umani"
Ultimo aggiornamento: 21-12-2020

Michela Civalleri prima in Italia in un concorso dell'Unesco
Una studentessa buschese, Michela Civalleri, che ora frequenta l’ultimo anno all’Istituto Soleri Bertoni di Saluzzo, ha ottenuto un prestigioso premio in un concorso nazionale, classificandosi prima alla 9ª edizione del Concorso indetto dalla Federazione italiana delle associazioni e club per l’Unesco. Titolo del concorso era: “Agire i diritti umani - I Diritti del Fanciullo: 30 anni di storia, quale futuro in Italia e nel mondo?” La premiazione è avvenuta il 10 dicembre, Giornata dei Diritti Umani, in modalità telematica.

“È bello sapere – ha detto la assessora alle Politiche giovali Beatrice Aimar congratulandosi a nome del Comune con la premiata - che ragazzi della nostra città si mettono in gioco e si impegnano su più fronti e in diversi campi. Mi sento di dire loro: lottate per i vostri sogni, i sacrifici saranno ripagati”.

Il saggio di Michela ha colpito la giuria, la quale ha motivato così  il premio: “L’elaborato mette in luce una capacità critica e una piena aderenza al testo del bando. La vincitrice  evidenzia, non solo la stretta interdipendenza dei Diritti Umani tra loro, ma va oltre proponendo proposte attuabili”.
NELLA FOTO: Michela Civalleri prima in Italia in un concorso dell'Unesco