Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Venerdì un vorticoso oriental gran tour musicale al Lux
Alle ore 21,15 concerto organizzato dagli Amici della Musica. In scena Mishkalè, una tipica orchestrina itinerante: sette musicisti offrono le atmosfere inebrianti e struggenti della tradizione gitana, ebraica e dell'Est Europa
Ultimo aggiornamento: 28-9-2020

Mishkalè, una tipica orchestrina itinerante: sette musicisti offrono le atmosfere inebrianti e struggenti della tradizione gitana, ebraica e dell'Est Europa
Venerdì prossimo, 2 ottobre, alle ore 21,15 al cinema-teatro Lux va in scena lo spettacolo di Mishkalè “Oriental Grand Tour, suggestioni klezmer e balkan”. E’ il secondo concerto della Rassegna internazionale di Concerti “Musicaè” 2020, curata dall’associazione culturale Amici della Musica in collaborazione con la Città di Busca, assessorato alla Cultura.

Gli spettatori saranno portati nell'atmosfera delle feste gitane, trascinati dalle struggenti melodie klezmer, dai ritmi delle danze dell'est Europa e dai racconti affascinanti tramandati nello shtetl, il villaggio ebraico, con tutti i suoi personaggi.
“Siamo lieti – dicono il sindaco Marco Gallo e il presidente dell’associazione Antonello Lerda -di poter offrire al nostro pubblico un evento musicale come questo. Lo si può fare con il corretto distanziamento per il pubblico, richiesto dalle norme di sicurezza sanitaria legate alla pandemia da Covid19, anche grazie alla disponibilità dell’associazione cineclub Méliès che gestisce la sala e grazie all’impegno dei soci. Ringraziamo anche gli sponsor Sedamyl e Fondazione CRT”.

L’ingresso libero con precedenza ai soci, si consiglia la prenotazione chiamando il 339.6013250 (Dante e Marilena Degiovanni).

Mishkalé si presenta come una tipica orchestrina itinerante (kapelye): sette musicisti che offrono musiche inebrianti, struggenti, vorticose. Fuori dagli schemi e dai cliché, il gruppo si muove tra i suoni e i generi con l'allegra libertà dei musicisti nomadi, inseguendo soltanto la propria ispirazione, per creare una musica eclettica, aperta e curiosa, senza frontiere e limiti di nessun genere in un continuo gioco sul filo dell’imprevedibile.
 
Mishkalé
Sergio Appendino, clarinetto
Andrea Verza, tromba e flicorno
Enrico Allavena, trombone
Gioele Barbero, bassotuba
Massimo Marino, fisarmonica
Lucio Molinari, batteria e percussioni
Maria Teresa Milano, voce
 
NELLA FOTO: Mishkalè, una tipica orchestrina itinerante: sette musicisti offrono le atmosfere inebrianti e struggenti della tradizione gitana, ebraica e dell'Est Europa
NELLA FOTO: La locandina del concerto