Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email   11-1-2019
Cristina Giordana sarà al Teatro Civico venerdì 18 gennaio per presentare il suo libro 'Portami Lassù'
La madre di Luca Borgoni, morto l’8 luglio 2017 in un incidente in montagna, racconta la sua esperienza al pubblico buschese
Cristina Giordana sarà al Teatro Civico giovedì 18 gennaio alle ore 20,45 (entrata libera) per presentare il suo libro “Portami Lassù” (Mondadori) e soprattutto per parlare con il pubblico buschese del sua esperienza di madre che ha perso un figlio poco più che ventenne
Cristina Giordana sarà al Teatro Civico venerdì 18 gennaio alle ore 20,45 (entrata libera) per presentare il suo libro “Portami Lassù” (Mondadori) e soprattutto per parlare con il pubblico buschese della sua esperienza di madre che ha perso un figlio poco più che ventenne.

Luca Borgoni aveva 22 anni, viveva a Cuneo, ed era “un ragazzo degli eccessi, ma sempre in positivo. Entusiasta a mille, viveva la vita senza sfumature di grigio. Si proponeva obiettivi a volte assurdi e li raggiungeva”, racconta Cristina.

Luca è morto l’8 luglio 2017 in un incidente in montagna, cadendo mentre faceva un’ascesa sul Cervino. Doveva laurearsi pochi giorni dopo all’università di Torino in Scienze biologiche e doveva partire il 29 agosto per scendere con lo snowboard dal Dhaulagiri, una delle cime più alte del mondo, perché aveva vinto con un concorso europeo la sponsorizzazione del viaggio. Invece, a discutere la tesi di Luca (sui benefici della barbabietola da zucchero negli sport di alta quota) è andata proprio le, la madre, accompagnata dal papà Vittorio e da Giulia, la sorella minore di Luca. Cristina ha poi trovato anche le forze per scrivere la storia della breve e intensa vita del figlio usando la prima persona.
NELLA FOTO: Cristina Giordana sarà al Teatro Civico giovedì 18 gennaio alle ore 20,45 (entrata libera) per presentare il suo libro “Portami Lassù” (Mondadori) e soprattutto per parlare con il pubblico buschese del sua esperienza di madre che ha perso un figlio poco più che ventenne
NELLA FOTO: La locandina della serata