Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email   1-8-2018
Le votazioni in consiglio comunale
Con la variazione di bilancio, 289.000 euro in più destinati a investimenti, la maggior parte dei quali per la manutenzione delle strade
Il palazzo comunale
Nel Consiglio comunale riunito ieri, assente giustificato l'unico rappresentante del Gruppo Movimento 5 Stelle, sono stati votati i seguenti argomenti.
 
Il Patto territoriale tra i sindaci delle valli e della pianura di Cuneo proposto dal Consorzio socio assistenziale del Cuneese è stato approvato all’unanimità. Il documento, composto di 11 articoli, è lo strumento snello con cui i sindaci che fanno parte della "cabina di regia" del Consorzio pianificano la strategica delle politiche del territorio, determinano linee di indirizzo e i percorsi virtuosi, gestiscono il confronto con le autonomie locali, il terzo settore, gli imprenditori, il volontariato, i cittadini e la comunità in senso generale.
 
La salvaguardia degli equilibri di bilancio, l’assestamento e la variazione dell’esercizio finanziario 2018 e pluriennale 2018-2020 sono stati approvati con i voti favorevoli della maggioranza e l’astensione del gruppo  Insieme per Busca.
Con queste delibere, tra l’altro, si evidenzia che il documento contabile comunale, come certifica il Revisore dei conti, è solido, non presenta debiti fuori bilancio e ha un buon andamento delle entrate.

La variazione, la sesta dell'anno in corso, di 289.091 euro porta il bilancio 2018 a pareggiare sulla cifra di 10.235.408,83 euro. Le nuove entrate derivano dall’utilizzo dell’avanzo di amministrazione non vincolato per 141.500 euro, 38.000 da oneri di urbanizzazione, 23.000 euro da riversamenti Irpef, 10.000 da trasferimenti dello Stato, 5.500 euro da una donazione privata vincolata alla costruzione di un servizio igienico nel cimitero di frazione San Chiaffredo.
Le altre maggiori entrate sono destinate per 120.000 euro alla manutenzione delle strade (100 mila per interventi di straordinaria manutenzione e 20 mila per rattoppi necessari in seguito alle piogge primaverili), 44.530 euro per partite di giro sulla raccolta rifiuti, 30.000 euro per incarichi professionali per varianti non strutturali e contributi alle associazioni, 23.000 euro per l'assistenza scolastica.

L’aggiornamento del Documento unico di programmazione (Dup) annuale e triennale presentato dalla Giunta è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza e l’astensione di  Insieme per Busca. Esso si è reso necessario per l’inserimento di nuove voci come la fusione con il Comune di Valmala, la programmazione di investimenti destinati a progetti di edilizia scolastica, il comodato con l’ente Ospedale Civile di Busca circa la gestione della Casa di riposo comunale, la partecipazione a bandi per l'edilizia scolastica e per gli impianti sportivi, il proseguimento del piano di rinnovo dell'illuminazione pubblica. 
 
La richiesta di applicazione dei disposti legge 106 del 12 luglio 2011, che consente agevolazioni a chi interviene in un’area definita “degradata”, per il rilascio del permesso in deroga al progetto di riqualificazione a destinazione residenziale dell’area ex Spada reale (individuata sul Prgc con la sigla r6a), escluso l'edificio sottoposto a vincolo, è stata approvata all'unanimità. 
 
Le modifiche al Prgc circa l'ambito P3b è stato approvato all’unanimità. Con  questa delibera il perimetro dell’area P3b, che il Piano regolatore generale comunale individua come produttiva sul lato est tra la strada statale per Cuneo e la ferrovia all’altezza della rotatoria del supermercato, in via Bealotto, viene divisa in due aree, la P3b1 e P3b2. E’ previsto che si trasferirà in quest’area, in una nuova struttura, il Consorzio agrario, situato attualmente in centro città, in una zona recentemente destinata a “servizi”, che il Comune intende acquisire per il progetto del nuovo polo scolastico.

All'ultimo punto dell'odg  "Varie ed eventuali" sono intervenuti i capigruppo di Insieme per Busca, Angelo Rosso, e della Maggioranza, Diego Bressi. Il primo ha richiamato la necessità di migliorare la manutenzione dei cimiteri e il secondo ha sottolineato la   posizione dell'amministrazione comunale a favore della conclusione dei lavori dell'autostrada Cuneo-Asti, essenziale anche per le aziende  e l'economia cittadina, in relazione alla palesata sospensione da parte del governo dell'intervento all'ultimo tratto Cherasco-Alba.

Per gli interventi in sala si rimanda alla pubblicazione del verbale del Consiglio comunale nella sezione Delibere di questo sito.
NELLA FOTO: Il palazzo comunale