Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email   19-12-2017
I primi 12 anni della Busca Eventi
Il direttivo uscente traccia una breve storia di un'impresa ricca di soddisfazioni
Una seduta operativa del direttivo uscente

Il direttivo uscente dell'associazione Busca Eventi traccia un bilancio dei dodici anni di attività in una lettera ai cittadini che pubblichiamo qui di seguito.

Con la fine dell’anno 2017 si chiude la nostra avventura in Busca Eventi: dopo 12 anni di attività il gruppo storico della proloco cittadina lascia l’associazione, nata ufficialmente a fine 2005 per volontà dell’allora Amministrazione comunale e grazie ad un gruppo di buschesi disponibili a mettersi in gioco e a dedicare parte del loro tempo a servizio della propria città.

Difficile, sintetizzare in poche righe tanti anni di passione e impegno. Faticoso, fare un bilancio di un progetto che ci ha particolarmente coinvolti: ricordi ed emozioni si accavallano nel ripensare alle persone incontrate, alle battaglie affrontate, alle inevitabili delusioni e alle sudate soddisfazioni.

Busca Eventi è nata innanzitutto come pro loco organizzatrice dei principali eventi cittadini. Quasi impossibile ricordare tutte le manifestazioni realizzate in oltre un decennio di attività: dal grande Carlévè ‘d Busca, capace di richiamare ogni anno migliaia di spettatori, alla Passeggiata enogastronomica, riproposta con formule sempre rinnovate; dalle feste patronali di San Luigi e Madonnina, con spettacoli e serate in piazza dedicati a tutte le età, al Natale dei bambini, in attesa dell’arrivo della notte più magica dell’anno.

Oltre alle manifestazioni “canoniche”, la Busca Eventi si è sempre resa disponibile per gli eventi cittadini straordinari: solo per fare qualche esempio, dall’Adunata degli Alpini a Cuneo nel 2007 al passaggio del Tour de France nel 2008, dalle Olimpiadi dei Comuni nel 2010 ai 250 anni Città di Busca nel 2012.

Nel corso degli anni, alcuni progetti sono stati accantonati: tra queste, ci piace ricordare la Lotteria di Carnevale (tre edizioni), il Concorso Balconi e Giardini fioriti (sei edizioni), la Festa del Fiore (quattro edizioni) e la Sagra del Toro allo Spiedo- il ritorno (quattro edizioni). Altre manifestazioni sono state revisionate: come la festa patronale di San Luigi, che ha proposto decine di spettacoli in piazza, dalle sfilate, alla musica, al cabaret, o come la domenica di animazione natalizia per diverse edizioni dedicata, oltre ai bambini, alle associazioni di volontariato solidale.

Nel corso degli anni, inoltre, la Busca Eventi ha assunto importanti compiti logistici a servizio delle altre associazioni ed iniziative cittadine: la fornitura di materiale sedie e tavoli, gli spazi nei tabelloni sul ponte, la disponibilità del salone di Casa Francotto e l’apertura del Teatro Civico.

E, ancora, il settore comunicazione e informazione turistica: la gestione del sito internet istituzionale www.comune.busca.cn.it e dell’Ufficio Turistico con sede a Casa Francotto, il periodico aggiornamento della sezione del sito comunale e della pagina facebook dedicati all’associazione, l’invio di comunicati stampa e le campagne pubblicitarie con manifesti, volantini, locandine e pagine a pagamento sui principali organi di stampa locali.

A conclusione della nostra avventura, alcuni doverosi ringraziamenti.

Grazie agli amministratori comunali: due sindaci, tre assessori alle Manifestazioni e una decina di consiglieri, che in questi anni ci hanno accompagnato e incoraggiato nel nostro lavoro.

Grazie a tutti gli Enti che ci hanno sostenuto: Provincia di Cuneo, Regione Piemonte, Consorzio Bacino Imbrifero Montano Val Varaita, Atl, Fondazioni bancarie e numerose attività commerciali locali.

Infine, un grazie di cuore alla nostra risorsa più importante: i volontari, perché è merito loro se abbiamo potuto tutti insieme affrontare questi dodici anni di attività con coraggio, entusiasmo e buona volontà. In questi anni hanno preso parte alla Busca Eventi oltre un centinaio di volontari e ognuno, compatibilmente con i propri impegni, ha dato il proprio prezioso contributo.

Con un po’di malinconia, affidiamo il risultato di questi dodici anni, la “nostra” Busca Eventi, al nuovo gruppo che ha deciso di proseguire.

Lasciamo la Busca Eventi orgogliosi del nostro operato: abbiamo sempre cercato di affrontare il nostro impegno con passione, dedizione ed operatività, compatibilmente con le difficoltà comuni a tutto il mondo del volontariato, sempre in equilibrio tra il voler e il poter fare. In questi dodici anni siamo stati definiti un’efficiente macchina organizzativa, anche se noi abbiamo sempre preferito pensarci come una grande famiglia che, come recitava il nostro slogan invitando nuovi volontari a farsi avanti, ha vissuto da protagonisti la nostra città.

A tutti i buschesi che hanno creduto in questa avventura: grazie.
NELLA FOTO: Una seduta operativa del direttivo uscente