Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Area verde, ponticelli, nuovo percorso pedonale e parcheggi: così si trasforma piazza Giovanni Paolo II

Grazie alla convenzione per il recupero di un vecchio fabbricato in via IV Novembre si realizza un importante intervento urbanistico al servizio al centro storico a zero costi per il Comune

Ultimo aggiornamento: 24-12-2015

L'area interessata agli interventi, che consistono nella sistemazione definitiva e nell’ampliamento della piazza Giovanni Paolo II per  oltre cento  posti auto pubblici, di spazi verdi alberati e di una zona a parco giochi, più la costruzione di autorimesse private

Con l’approvazione da parte del Consiglio comunale, nella seduta di ieri, della convenzione “edilizia-urbanistica” fra il Comune e la ditta “I bastioni” si giungerà alla sistemazione definitiva della piazza Giovanni Paolo II a parcheggio ed area verde pubblica, più  struttura adibita ad autorimesse private e recupero del fabbricato degradato.

 

“Si tratta – spiega il sindaco Marco Gallo – di una realizzazione molto importante per l’assetto urbanistico del centro-città, attesa da anni per diversi aspetti. Da un lato avremo una gradevole area verde, con nuovi accessi, attraversamenti e marciapiedi. D’altro lato forniremo agli abitanti ed agli esercenti del centro nuove opportunità, con un parcheggio pubblico per oltre cento posti e diversi garage utili ai residenti. Il tutto a zero costi per il Comune grazie alla convenzione ditta che realizzerà una struttura per 43 garage al posto del vecchio fabbricato, in stato di totale abbandono, a ridosso della scarpata di via IV Novembre, il cui progetto ha ottenuto i pareri favorevoli della Soprintendenza alle belle arti e del paesaggio di Torino, della Commissione locale per il paesaggio e della Commissione edilizia comunale. L’edificio sarà ottimamente e piacevolmente inserita nel verde dell’area. Sono molto soddisfatto della decisione del Consiglio e ringrazio tutti i consiglieri che, approvandola, hanno colto pienamente il buon intento dell’amministrazione”.

 

Il Comune di Busca è proprietario dell’area dal 2007. Un primo lotto d’intervento è stato deliberato nel 2011 con l’allargamento della strada di accesso, la costruzione di una scala per i pedoni, il risanamento del sedime del terreno e la realizzazione di una scogliera in massi a difesa delle acque del rio Talut, per una prima utilizzazione a parcheggio, in occasione del mercato settimanale e delle manifestazioni nel centro storico.

 

In seguito  l’iniziativa ha subito un arresto a causa della mancanza di finanziamenti.

 

Recentemente, la  presentazione  da parte della società “I Bastioni” della domanda edilizia per la realizzazione di autorimesse,  parzialmente interrate, dal recupero del fabbricato situato nella zona in questione, in via IV Novembre, ha indotto l’amministrazione a riavviare il progetto in modo tale che potesse rispondere alle esigenze di interesse generale, compresa la sistemazione della piazza e delle aree circostanti, con un idoneo collegamento alla sovrastante piazza Diaz, da un lato,  e al borgo Biandone, con i suoi nuovi recuperi di edilizia privata, dall’altro.

 

Il progetto

Gli interventi pubblici, il cui costo è previsto in 170 mila euro, consistono nella sistemazione definitiva e nell’ampliamento della piazza Giovanni Paolo II oltre cento posti auto pubblici, di spazi verdi alberati e di una zona parco giochi.

 

Nel dettaglio, lo spazio destinato a parcheggio sarà realizzato con autobloccanti di tipologia “parching”, con ghiaia interposta per consentire un’efficiente permeabilità del suolo. L’intera area sarà adeguatamente illuminata, completata nella sistemazione degli accessi e dei percorsi e delimitata dagli spazi verdi e attrezzati.

 

Sarà inoltre realizzata una passerella  pedonale in legno lamellare per l’attraversamento del rio Talut, costruita in due tratte su lato est dell’area, a collegamento di via Trimaglio in corrispondenza con il ponte sul Maira. Sarà costruita una scala ad uso pubblico, in metallo zincato, successivamente verniciata, per collegare l’area con piazza Diaz ed anche un percorso pedonale autonomo, ossia un marciapiede ad uso pubblico, alternativo alla sede stradale, lungo via IV Novembre, realizzato all’esterno del parapetto stradale e sovrastante la soletta delle autorimesse.

NELLA FOTO: L'area interessata agli interventi, che consistono nella sistemazione definitiva e nell’ampliamento della piazza Giovanni Paolo II per oltre cento posti auto pubblici, di spazi verdi alberati e di una zona a parco giochi, più la costruzione di autorimesse private
NELLA FOTO: Il rendering del progetto delle autorimesse
NELLA FOTO: L'immobile in stato di abbandono
NELLA FOTO: Da qui si realizzerano le due passerelle di collegamento alla piazza, per un nuovo percorso pedonale dal borgo Biandone al centro storico
NELLA FOTO: All'angolo fra i bastioni e piazza Diaz sarà costruita una scala ad uso pubblico. Inoltre sarà realizzato un percorso pedonale , sempre ad uso pubblico, alternativo alla sede stradale lungo via IV Novembre, all’esterno del parapetto e sovrastante la soletta delle autorimesse
NELLA FOTO: La planimetria del progetto
NELLA FOTO: Lo spazio destinato a piazza sarà realizzato con autobloccanti di tipologia “parching” con ghiaia interposta per consentire un’efficiente permeabilità del suolo