Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Al Vivaldi tutta la musica, senza paura

Il concerto di Natale di sabato scorso

Ultimo aggiornamento: 22-12-2014

I saluti finali del concerto di Natale di sabato scorso al Teatro Civico

Piazzolla, Piovani, Ortolani, Strauss, Lennon e, immancabilmente, Vivaldi: ecco i più famosi fra i compositori scelti per il concerto di Natale che il Civico istituto musicale ha offerto al pubblico sabato scorso, 20 dicembre, al Teatro Civico con un programma  che ha saputo unire il sentimento e l’allegria, dalla reinterprezione del celebre Libertango ad opera del maestro Alberto Piganta, direttore dell’orchestra e regista della serata,  allo scatenato Tziganotchki, per finire al coinvolgente  Happy Christmas di John Lennon, passando per la chicca dell’esecuzione da solista al violino barocco del neo professore, ed ex allievo del Vivaldi,  Bruno Raspini. Ed infine il regalo del bis con i Modà, per dire di come la musica che si fa al Vivaldi di Busca è tanta, tutta quella dà piacere ad essere eseguita assieme, senza paura di passare dalla classica alla pop.

 

La serata degli allievi solisti, dell'Orchestra e del Coro amatoriale, diretto da Marco Polidori, del Civico è stata presentata, dopo i saluti del sindaco, Marco Gallo, dal presidente dell’Istituzione comunale culturale, Marco Manfrinato, e dal direttore artistico, Paolo Manzo, i quali hanno sottolineato il rinnovato spirito con cui la scuola artistica cittadina punta al futuro con le novità dei nuovi corsi di danza e recitazione, entrando nelle scuole per accompagnare lo sviluppo artistico dei bambini fin dalla più tenera età. Presenti in sala anche l’assessore Ezio Donadio e il consigliere comunale Gianpiero Bianchi e, fra i componenti dell’orchestra, la consigliera comunale Chiara Isoardi. Citata e ringraziata dal direttore Manzo la direttrice amministrativa dell’Icc, Alda Bono.

 

Alcuni dei brani, fra i quali spezzoni di musica da film, sono stati accompagnati da immagini cinematografiche, montante con la collaborazione del cineclub Melies del presidente Mattia Bertaina e da Filippo Manzo, per sottolineare il grande potere evocativo e descrittivo della musica.

 

Sul palco un centinaio di artisti, fra allievi e docenti dell’istituto  e amici e colleghi, hanno dato vita ad una gradevolissima  serata di auguri.

 

Contemporaneamente alla galleria Casa Francotto, per gli amanti della arti figurative, si è inaugurata la mostra “Polvere di Luna”, personale di Mirko Ferrero, che arriva  Busca dopo le ultime esposizioni in Inghilterra e Germania. Il genere è l’arte contemporanea: combustioni, pittura e fotografia. Aperta fino all’11 gennaio.

NELLA FOTO: I saluti finali del concerto di Natale di sabato scorso al Teatro Civico
NELLA FOTO: La presentazione della serata
NELLA FOTO: L'Orchestra
NELLA FOTO: Il coro amatoriale Cantar cantando in coro
NELLA FOTO: Alberto Piganata e Bruno Raspini
NELLA FOTO: La vita è bella di Piovani. Sullo sfondo la proiezione di spezzoni del film
NELLA FOTO: L'inaugurazione della mostra di Mirko Ferrero
NELLA FOTO: Visitatori in Casa Francotto