Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Conto alla rovescia per Nòst Carlevé

La festa incomincia a Busca. Il programma dal 29 gennaio al 2 febbraio

Ultimo aggiornamento: 14-1-2014

Il manifesto degli appuntamenti

Fra poco più di due settimane, da venerdì 31 gennaio a domenica 2 febbraio,  la città ospiterà uno degli eventi tradizionali più attesi dell’anno: Nòst Carlevé, che dà il via alle sfilate dei carri di tutto il cuneese.

 

Tutti gli appuntamenti si terranno nel palazzetto dello sport e domenica 2 la sfilata di carri allegorici sarà per le vie del centro.

 

Il sottotitolo della festa “gran baldoria a la cà ‘d Micon e Miconëtta” è una dichiarazione di intenti:  le maschere della Città, Micon e Miconetta (interpretate da Ivano Falco e Nicoletta De Lio), ricevute le chiavi in via ufficiale dal Sindaco la sera del venerdì, governeranno i giorni dell’allegria, ricevendo ospiti da ogni dove e dispensando cordialità e amicizia.

 

Lo sforzo organizzativo è affrontato dai volontari dell’associazione Busca Eventi, in collaborazione con l’assessorato comunale alle Manifestazioni, che stanno mettendo in piedi la 59° edizione.

 

Quest’anno – annuncia l’assessore comunale alle Manifestazioni, Gian Franco Ferrero - la festa sarà preceduta da un doppio appuntamento particolare ed unico: la sera di mercoledì 29 gennaio al cinema Lux, dal palcoscenico di tante feste cittadine, sarà presentato il libro “Nòst Carlevé” dedicato sua storia del Carnevale di Busca, una pubblicazione che mancava e che giustamente rende omaggio alla nostra bella tradizione cittadina, e il girono dopo, giovedì 30, si inaugurerà nella galleria d’arte Casa Francotto una saletta dedicata a Gildo Gertosio, indimenticabile inventore di eventi per la nostra amata cittadina”.

 

“Vanno ringraziati pubblicamente – aggiunge - i volontari di Busca Eventi coordinati dal presidente Gianpiero Marino, le pro loco di Caraglio e Dronero con cui abbiamo un gemellaggio carnevalesco ottimamente rodato, gli interpreti di Micon e Miconëtta e di ‘l Panaté e la Bela Panatera, la Birichina e il Birichin, tutti i gruppi dei carri allegorici, gli sponsor, la Polizia Municipale e la locale stazione dei Carabinieri, la Croce Rossa comitato di Busca, i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile, l’associazione Carabinieri in congedo, che rendono possibile il buon svolgimento della grande manifestazione”.

 

Invito tuttidice il presidente di Busca Eventi, Gianpiero Marino - alle tre serate in musica e i più piccoli al pomeriggio loro dedicato al sabato. Da non perdere la sfilata dei carri allegorici della domenica anche quest’anno organizzata con le pro loco di Caraglio e Dronero. La sfilata di Busca potrà contare sulla partecipazione di nove carri allegorici accompagnati dalla banda musicale”.

 

Le maschere prenderanno poi parte alle sfilate di Dronero e Caraglio domenica 9 febbraio  e domenica 16 febbraio e di  altri paesi del circondario. Nella settimana di carnevale, dal 28 febbraio al 4 marzo,  saranno impegnate nella tradizionale visita agli anziani della casa di riposo, agli ospiti di Villa Ferrero e dell’hospice e alle scuole.

 

La premiazione dei carri

La premiazione dei tre carri finalisti del carnevale dei tre paesi avverrà durante l’ultima sfilata, quindi a Caraglio, in seguito alla somma dei voti della Giuria popolare: in ognuna delle tre sfilate saranno consegnati ad alcune persone sparse tra il pubblico dei moduli per le votazioni, da attribuire tenendo conto sia del carro che delle coreografie.

 

Gli interpreti delle maschere

A far rinascere anche quest’anno la bella tradizione carnevalesca ci penserà l’allegra combriccola, ben collaudata lo scorso anno, composta da: Ivano Falco, 29 anni, idraulico, e Nicoletta De Lio, 35 anni, impiegata, nei panni dei due protagonisti principali Micon e Miconëtta, insieme a Danilo Revello, 29 anni, autista, e Veronica Rinaudo, 25 anni, operaia, nelle vesti de ‘l Panaté e Bela Panatera, mentre grazie a Martina Giraudo, 25 anni, impiegata, e Dario Tallone, 22 anni, allevatore, anche quest’anno ci saranno una Birichina e un Birichin.

 

Patrocini e sponsor

La manifestazione è promossa da Regione Piemonte - Piemonte nuovo da sempre, Provincia Cuneo, Città di Busca, Atl; con i contributi di  Ubi Banca, Cassa di Risparmio di Saluzzo, Banca di Caraglio del Cuneese e della Riviera dei Fiori, Fondazione CRC, Caffè Excelsior

 

Il programma

MERCOLEDI 29 GENNAIO

Ore 21- Cinema Lux

Presentazione del libro “Nòst Carlevé – I 60 anni del carnevale di Busca”, a cura di Mariella Bosio e Lucia Rosso, Fusta editore

Con la partecipazione della Banda Musicale di Castelletto Busca, della Cantoria Parrocchiale di Busca e del coro dei bambini delle elementari 

 

GIOVEDI 30 GENNAIO

Ore 17 – Casa Francotto

Inaugurazione sala dedicata a Gildo Gertosio, grande protagonista del Carnevale buschese

 

VENERDI 31 GENNAIO

Apertura del Carnevale Buschese  con consegna delle chiavi della Città a Micon e Miconëtta

Ore 20 - GRAN CENA DI APERTURA con le maschere

Menù: antipasti misti, primo, secondo con contorno, dolce, bevande incluse

20 euro

prenotazioni: Davide. 335.639606; Alessandro. 347.1297695; Lucia 333.2142581

 

Ore 22 - FESTA DELLA BIRRA IN MASCHERA con il gruppo ABCD BAND

 

SABATO 1° FEBBRAIO

Ore 14,30- CARNEVALE DEI BAMBINI

con le maschere, giocolieri e clown

BALLO IN MASCHERA  e merenda offerta dai panificatori e pasticceri buschesi

 

Ore 22 - FESTA DELLA BIRRA IN MASCHERA con il gruppo 1 DEA

Con premiazione della maschera più originale

 

DOMENICA 2 FEBBRAIO

Ore 14,30- GRAN SFILATA DEI CARRI ALLEGORICI

con le maschere tradizionali accompagnate dalla Banda musicale

Ore 18,30- inizio distribuzione POLENTA SALSICCIA E SPEZZATINO

preparata dagli Alpini del gruppo ANA di Busca

5 euro

Ore 21,30 - SERATA DANZANTE con l’orchestra MAURIZIO E LA BAND

Ingresso gratuito

 

VENERDI 28 FEBBRAIO - LUNEDI 3 - MARTEDI  4 MARZO

Ore 21 al cinema-teatro Lux

Commedia in lingua piemontese,

portata in scena dalla compagnia teatrale “Ël Cioché”

I biglietti sono in prevendita presso Alex Fiori

 

 

NELLA FOTO: Il manifesto degli appuntamenti