Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Giovanni Martinale accende 106 candeline
E ha già festeggiato il 74° anniversario di matrimonio con Eugenia (201 anni in due)
Ultimo aggiornamento: 16-12-2011

Al centro della foto il festeggiato con la moglie Eugenia e sindaco, Luca Gosso; in piedi il figlio Franco, l'assessore Gianmichele Cismondi, il consigliere comunale Diego Brassi e il vice-sindaco, Marco Gallo. In primo piano la maglietta regalata dall'amministarzione comunale con la scritta 106

Per il settimo anno consecutivo nella settimana di Natale il sindaco è tornato a casa di Giovanni Martinale per fargli gli auguri perchè dopodomani, 18 dicembre, è il suo compleanno. Dire che è speciale è dire poco, considerato che accende 106 candeline. Ma è speciale ancor di più perché passa la sua lunga vecchiaia con lucidità ed in salute. Merito, sicuramente, non soltanto di una vita regolare, sana e sportiva, ma anche della fortuna, che l’ha voluto sempre contornato in casa sua dagli affetti più cari: la moglie Eugenia Rinaudo, con i suoi 95 anni (dei quali 74 passati insieme), il figlio Franco, che li accudisce con encomiabile dedizione insieme alla moglie Maria Teresa e all’altra nuora Alda ed ai quattro nipoti, più tre pronipoti. Manca purtroppo l’altro figlio, Bartolo, che ha dato l’addio a questa vita già da quattro anni. 

“Ancora altri di questi anni, nonno di tutti i buschesi e nostro orgoglio” hanno detto Luca Gosso e gli altri ammistratori comunali durante la loro visita, divenuta un rituale beneaugurante. 

Giovanni e i suoi due figli hanno svolto l’attività di lattonieri e sono stati tutti e tre grandi appassionati degli sport di montagna.

NELLA FOTO: Al centro della foto il festeggiato con la moglie Eugenia e sindaco, Luca Gosso; in piedi il figlio Franco, l'assessore Gianmichele Cismondi, il consigliere comunale Diego Brassi e il vice-sindaco, Marco Gallo. In primo piano la maglietta regalata dall'amministarzione comunale con la scritta 106