Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Applausi a Prezzemolo, buschese d'adozione
Uscito il film-documentario 'Prezzemolo, sensa pile sensa curént elètrica'
Ultimo aggiornamento: 28-12-2009

Mario Collino, in arte Prezzemolo

Ha avuto una presentazione di tutto rispetto alla tv nazionale (Raidue) il giorno di Santo Stefano il secondo  film-documentario su Prezzemolo, al secolo Mario Collino, buschese di adozione (da una decina d'anni abita in frazione San Mauro).

Si intitola “Prezzemolo, sensa pile sensa curént elètrica” il film di Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino, coproduzione Studiouno e Parco Alpi Marittime, nato da un’idea dell’Ecomuseo della Segale di Sant’Anna di Valdieri, luogo in cui è stato presentato in anteprima, la scorsa estate.

In questa produzione Mario Collino racconta se stesso: il popolare personaggio, conosciuto da tutti con il nome d’arte di Prezzemolo, che si incontra sulle piazze delel feste, non solo piemontesi, con le sue dumùre et na vira, i giochi di una volta.

Attraverso Prezzemolo, rivive tutta la sapienza popolare d’un tempo, fatta di modi di dire, filastrocche, suoni e storie, che scaturiscono dall’utilizzo spontaneo di una serie infinita di oggetti e materiali di recupero, i quali riescono a diventare meditazione, esempio, divertimento. Una goduria per i bambini e per gli anziani, che rivivono con lui i tempi della loro fanciullezza.

Il documentario è un viaggio nella singolare personalità di Prezzemolo, che attraversa i paesaggi a noi più familiari. 

Il Comune di Busca ha in programma di onorare l'ormai famoso cittadino con una serata speciale.

NELLA FOTO: Mario Collino, in arte Prezzemolo