Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Consegnate le Borse di studio comunali
Fra di loro un neo-laureato che sta già lavorando in una multinazionale a Londra
Ultimo aggiornamento: 23-12-2009

Da sinistra, Simona Pomero, Alessandro Paoletti, Marco Gallo e Silvia Peirasso

Sono state consegnate ieri nella sala della Giunta Comunale dal vice-sindaco e assessore alla Cultura, Marco Gallo, le Borse di studio comunali per l’anno scolastico 2008/2009.

La Borsa di studio per laureati, del valore di 775 euro, è stata assegnata ad Alessandro Paoletti per la laurea specialistica in Ingegneria gestionale, conseguita al Politecnico Torino, facoltà di Organizzazione d’impresa e ingegneria gestionale.

Premiati con Borse del valore di 465 euro ciascuna le diplomate Silvia Peirasso, che ha conseguito il diploma di maturità Classica al Liceo Ginnasio statale Bodoni di Saluzzo e Simona Pomero, diplomata in maturità tecnica Ragioniere all’Istituto tecnico Bonelli di Cuneo.

Nel corso della breve cerimonia il vice-sindaco si è complimentato con i giovani buschesi, ringraziandoli per il loro impegno nella scuola e augurando loro altrettanto successo nel proseguio de studi e nel mondo del lavoro.

Ancora alle prese con i libri Silvia Peirasso, iscritta al primo anno della facoltà di Giurisprudenza nella sede distaccata di Cuneo dell’Università di Torino, particolarmente interessata al settore civilistico. E’ invece alla sua prima esperienza lavorativa Simona Pomero, assunta come tirocinante in uno studio commercialista di Cuneo, ma non è detto che anche lei possa ritornare al mondo degli studi.

Decisamente avviato alla carriera e da subito nel settore in cui è specializzato, Alessandro Paoletti, responsabile acquisti per il make up Dolce & Gabbana nella sede londinese della Procter & Gamble, complesso industriale statunitense che produce una vastissima gamma di beni di consumo. La sua fortunata collocazione nel mondo del lavoro, in un periodo di crisi come questo, è dovuto anche al conseguimento di un master internazionale svolto parallelamente all’università.

Tre giovani volonterosi e intraprendenti - ha osservato il vice-sindaco – che fanno ben sperare per il futuro. Mi auguro che almeno alcuni far coloro che trovano più facili opportunità all’estero, dopo le giuste esperienze internazionali, possano ritornare in patria per mettere a frutto le loro capacità anche a beneficio della comunità locale”.

NELLA FOTO: Da sinistra, Simona Pomero, Alessandro Paoletti, Marco Gallo e Silvia Peirasso