Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Imposta sulla pubblicità: più chiarezza sull'applicazione dopo l'incontro con i funzionari della concessionaria
Ultimo aggiornamento: 18-12-2007

Per facilitare le spiegazioni in merito all'invio da parte della ditta Ica srl di La Spezia, concessionaria del servizio di pubblicità ed affissioni per conto del Comune, ad alcuni contribuenti di provvedimenti di accertamento su infrazioni, il Sindaco ha voluto la presenza nei locali del municipio di un funzionario della ditta, perchè dall'incontro diretto con gli interessati, in particolare con i commercianti, potesse scaturire la necessaria chiarezza.

Si ricorda che dal 1° gennaio 1994 l'imposta comunale sulla pubblicità ed il diritto sulle pubbliche affissioni sono disciplinati da un apposito decreto legislativo approvato dal governo e legge dello Stato italiano. Per effetto di tale decreto, la diffusione di messaggi pubblicitari effettuata attraverso forme di comunicazione visiva o acustica, in luoghi pubblici, aperti al pubblico o percepibili da tali luoghi, nell'ambito del territorio comunale, è soggetta all'imposta comunale sulla pubblicità; così pure l'esposizione di manifesti è soggetta al pagamento di un diritto a favore del Comune. Si tratta, dunque, di applicare una legge e non di una scelta dipendente dall'amministarzione comunale, che non può decidere nemmeno le relative modalità.

La concessionaria del servizio di accertamento e riscossione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni mette ora a disposizione (IN ALLEGATO QUI SOTTO) una guida per evitare disinformazione ed allarmismo che nella quasi totalità portano ad errori o ritardi, le cui conseguenze potrebbero ricadere sul contribuente, appesantendo, altresì, il carico fiscale, già oggi gravoso e penalizzante. La funzione di questa guida è appunto quella di spiegare in termini chiari e semplici che cosa è l'imposta, come si paga, e di dare utili informazioni al contribuente.

Dopo l'incontro in municipio, che si è tenuto giovedi scorso, 13 dicembre, il presidente di Assoimprese, Marco Manfrinato, anche in qualità di rappresentante sindacale di Confcommercio Cuneo, nella quale ricopre la carica di vicepresidente con delega alle zone ha diffuco il seguente comunicato:


Giovedì 13/12 u.s. si è svolto un incontro tra il rappresentante dell’ICA srl – ente esattore per le imposte relative alla pubblicità a favore del Comune di Busca – il Sindaco ed i numerosi titolari di impresa che, nei giorni scorsi, hanno ricevuto una cartella esattoriale, per omesso pagamento degli oneri previsti nelle varie forme di comunicazione e promozione, regolati dalla Lg. 507/93. All’incontro ha partecipato il presidente di Assoimprese, Marco Manfrinato, anche in qualità di rappresentante sindacale di Confcommercio Cuneo, nella quale ricopre la carica di vicepresidente con delega alle zone.

In questa sede, dopo la disamina della normativa, si è passati alla valutazione dei singoli casi, esposti dagli esercenti presenti. Successivamente Manfrinato ha espresso il proprio disappunto sull’operato dell’ente di riscossione: “fermo restando che la legge c’è e va rispettata, si chiede maggiore trasparenza nei controlli e nelle verifiche periodiche”. Più di una ditta ha fatto rilevare che queste vengono fatte a totale insaputa del titolare, durante gli orari di chiusura o nei periodi di inattività, ravvedendo in tutto ciò un chiaro intento repressivo. Ciò non consente all’esercente eventualmente ignaro della normativa, di ravvedersi in tempo utile ed ovviare alle sanzioni accessorie. Proprio su queste ultime il rappresentante di Confcommercio ha richiesto che dalle prossime cartelle sia reso evidente al ricevente, che il pagamento entro 60 gg. dalla notifica consente la riduzione di ¼ dell’importo a ruolo.

Manfrinato ha ancora concordato con il Sindaco lo slittamento al 31 marzo del termine per l’autodenuncia relativa al 2008, questo per consentire alle imprese sanzionate ed iscritte automaticamente a ruolo, di provvedere all’eventuale cancellazione in tempo utile. Ancora è stata richiesta maggiore informazione sulla materia, a cura dell’ente gestore ma anche da parte dell’amministrazione comunale. Il Sindaco si è altresì impegnato a far pubblicare una nota informativa sul prossimo numero di Buscaje, oltre alla distribuzione di una circolare a tutte le future nuove imprese .

Il presidente Marco Manfrinato