Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email
Anche il sindaco di Busca alla manifestazione degli operai della Falci di Dronero
La fabbrica è in crisi, 150 i dipendenti
Ultimo aggiornamento: 17-12-2007

Era presente anche  il sindaco di Busca, Luca Gosso, venerdi scorso alla manifestazione degli operai della Falci di Dronero per portare la solidarietà di Busca ai 150 dipendenti, fra i quali diversi buschesi, dello stabilimento alle prese con una grave crisi finanziaria. 

"Il futuro della fabbrica è ormai nelle mani delle banche - ha dichiarato al quotidiano la Stampa Guido Marino, delegato sindacale -. Dobbiamo ancora percepire due mensilità, ottobre e novembre, oltre alla tredicesima. Gli istituti di credito hanno congelato i mandati di pagamento per 700 mila euro. Le cause sono molteplici... La scorsa scorsa settimana c’è stato il rinnovo del Consiglio di amministrazione. Speriamo che serva a sbloccare la situazione".

Al corteo, 500 persone, hanno partecipato delegazioni di Bitron di Rossana, Ilva di Racconigi,  Merlo di Cervasca,  Valeo di Mondovì,  Michelin di Fossano.  Erano presenti inoltre i sindaci di Dronero, Giovanni Biglione, e di Villar San Costanzo, Bruno Margaria, il  presidente della Comunità montana Valle Maira, Livio Acchiardi e l’assessore provinciale Angelo Rosso.