Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email   Sabato 22/06/2019
Carte da decifrare
Carte da decifrare
Alle ore 19 al castello del Roccolo
ASCANIO CELESTINI e GIANLUCA CASADEI
Storie e Controstorie
 Il drammaturgo e tragicomico attore romano Ascanio Celestini porta in scena, Storie e Controstorie, accompagnato dalle note del musicista e compositore Gianluca Casadei. “Sono storie dette a margine di altri spettacoli. Racconti scritti in fretta e poi riletti e ri-detti, messi da parte e ripescati. Sono microstorie che iniziano e finiscono in pochi minuti, una specie di concept album dove canzoni diverse raccontano un unico luogo. Qualcuna proviene dalla tradizione popolare, ma tutte hanno in comune l’improvvisazione”.
 
Ascanio Celestini
Nato a Roma nel 1972, è autore, attore, musicista e regista. I suoi testi sono legati ad un lavoro di ricerca sul campo e indagano questioni legate alla storia recente e all’immaginario collettivo. Tra i suoi spettacoli teatrali più conosciuti: Radio clandestina (2000), Scemo di guerra (2003), La pecora nera (2005), La fila indiana (2009), Pro patria (2011), Discorsi alla nazione (2013), Laika (2015) e Pueblo (2017). Tra le sue pubblicazioni si ricorda Storie di uno scemo di guerra (Einaudi, 2005), La pecora nera (Einaudi, 2006), Lotta di Classe (Einaudi, 2009), Io cammino in fila indiana (Einaudi,2011) e Pro patria (Einaudi, 2012). I suoi testi teatrali sono stati messi in scena in Francia, Portogallo, Belgio, Austria e Canada e sono tradotti in molti paesi europei.
 
Gianluca Casadei
Nato a Latina nel 1971, è musicista diplomato in fisarmonica classica e in Musica Jazz. Ha partecipato a diverse master class tra cui quelle con Stefan Hussong, Hans Maier, Fabio Rossato e Antonello Salis. Lavora come turnista alla registrazione di musiche di scena e colonne sonore per Teatro, Cinema e Televisione e svolge intensa attività didattica in diverse scuole musicali. Ha collaborato, tra gli altri, con Ascanio Celestini, Marco Paolini, Cliff Korman Ensemble, Tinto Penaflor, Paolo Vivaldi, Giuliano Sangiorgi (Negramaro), Alessandro Mannarino. Ha pubblicato articoli su Fisarmoniae, jazzitalia.it e jazzconvention.net.