Condividi su Facebook   Condividi su Twitter   Invia per email   9-10-2017
La Città a fianco dei lavoratori Burgo
L'assessora al Lavoro presente sabato al vertice convocato dal sindaco di Verzuolo. Nella cartiera lavorano una ventina di buschesi e altri sono impiegati nell'indotto
Ha partecipato per la città di Busca anche l’assessora al Lavoro Carla Eandi, ultima a destra,sabato scorso a Verzuolo,  all’incontro sulla vertenza dell’azienda Burgo
Ha partecipato per la città di Busca anche l’assessora al Lavoro Carla Eandi, sabato scorso a Verzuolo,  all’incontro sulla vertenza dell’azienda Burgo, che ha formalizzato il licenziamento collettivo di 143 lavoratori e l’interruzione della Linea ottava nella sede cuneese della Burgo Group, dove sono impiegati una ventina di buschesi mentre altri lavorano nell’indotto.

Erano presenti il presidente della Regione Sergio Chiamparino, che ha annunciato di volersi spendere personalmente  per  “garantire che non si perderanno posti di lavoro”, il sindaco di Verzuolo, Giancarlo Panero, che aveva convocato il vertice, l’assessore regionale Francesco Balocco, l’onorevole Chiara Gribaudo, il consigliere regionale Paolo Allemano, la consigliera provinciale Milva Rinaudo.
 
Durante la mattinata è stato chiesto alla Regione e al Governo  di “assumere un ruolo forte perché il problema Burgo non è soltanto locale". “Abbiamo convocato il tavolo regionale, che è in programma mercoledì alle 18 prossimo a Torino” ha confermato Chiamparino, mentre  l’onorevole Gribaudo (Pd) ha annunciato di voler  attivare un tavolo di crisi con i ministeri.

"La crisi Burgo - spiega Eandi - ci tocca molto da vicino. Siamo fermamente schierati al fianco dei nostri concittadini impegnati nella cartiera, direttamente e nell'indotto, perchè sia fatto tutto il possibile per scongiurare i licenziamenti".
NELLA FOTO: Ha partecipato per la città di Busca anche l’assessora al Lavoro Carla Eandi, ultima a destra,sabato scorso a Verzuolo, all’incontro sulla vertenza dell’azienda Burgo